A- A+
Milano
Giorgio Armani diventa "partner" delle Olimpiadi/Paralimpiadi Milano-Cortina

Giorgio Armani diventa "partner" delle Olimpiadi/Paralimpiadi Milano-Cortina

La Fondazione Milano Cortina 2026 e Giorgio Armani annunciano la firma di un accordo destinato a supportare i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Milano Cortina 2026.

EA7, la linea nata nel 2004 come declinazione sportiva di Emporio Armani, si conferma Official Outfitter di Italia Team: vestirà gli atleti della delegazione Olimpica e Paralimpica italiana dai prossimi Giochi estivi di Parigi 2024 fino alle Olimpiadi e Paralimpiadi invernali di Milano Cortina 2026. Un messaggio chiaro che rinnova e rafforza ulteriormente il connubio tra Giorgio Armani e lo sport italiano, nato in occasione dei Giochi di Londra 2012.

EA7 Emporio Armani, in qualità di Formal Wear Partner della Fondazione Milano Cortina 2026, si occuperà inoltre della creazione dell’abbigliamento formale dello staff.

La partnership con la Fondazione nasce dalla passione con cui Giorgio Armani segue e sostiene da sempre l’universo delle discipline Olimpiche e Paralimpiche e i valori che esso racchiude, con l’idea che moda e sport possano contribuire a migliorare la vita delle persone.

Il legame di Giorgio Armani con il mondo degli sport invernali è nato nel 2012 con la collaborazione con le scuole di sci italiane e svizzere, è proseguito con il format-evento ‘Winter Tour’ e con la collaborazione con il CONI per i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali di Sochi 2014, Pyeongchang 2018, Pechino 2022, e i Mondiali di sci 2023. Questo nuovo appuntamento conferma la presenza del brand alla più importante competizione internazionale, coinvolgendo i migliori atleti del mondo.

“Collaborare con la squadra Olimpica e Paralimpica in occasione di Milano Cortina 2026 è un’occasione per me particolarmente significativa: unisce le mie passioni, moda e sport, nella cornice di Milano, riconosciuta metropoli internazionale, di cui sono orgoglioso cittadino, che mi ha sostenuto e che ho sempre sostenuto. EA7 Emporio Armani è sinonimo di ricerca tecnica e stile: vestire nuovamente gli atleti mi permetterà di dimostrare sul campo l’unione di queste due componenti, nel corso di un evento così rilevante", ha dichiarato Giorgio Armani.

Il Presidente di Milano Cortina 2026, Giovanni Malagò, ha affermato: “Da anni, prima attraverso il Coni e Italia Team, e ora anche con questa importante partnership con il comitato organizzatore dei Giochi, Giorgio Armani partecipa, con intensa passione, alla storia dello sport azzurro e alle sue vittorie. La sua presenza e amicizia testimoniano un impegno che va al di là delle competizioni e parla al mondo della nostra creatività, del nostro stile, delle nostre eccellenze, anche sportive, con voce straordinariamente autorevole. Per questo, l’associazione tra i Giochi e Armani ci rende particolarmente orgogliosi, oltre che fiduciosi sul successo della nostra bellissima avventura”.

“Persone, Pianeta, Sostenibilità. Valori importanti e condivisi, e una storia ricca di successi nello sport mondiale. È un onore accogliere un brand come Armani nella famiglia degli sponsor Olimpici e Paralimpici di Milano Cortina 2026. Abbinare l’immagine dei Giochi italiani ad Armani è per noi una notizia assai positiva che ci permette di guardare sempre più avanti con maggiore consapevolezza e determinazione. E che conferma l’importanza centrale dei nostri partner nella costruzione di un nuovo modello di Giochi, promosso dal Comitato Internazionale Olimpico e da quello Paralimpico, più coinvolgente e sostenibile”, ha dichiarato Andrea Varnier, Amministratore Delegato di Milano Cortina 2026.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
olimpiadi







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.