A- A+
Milano
Grimoldi e Boni, Lega Nord: aggrediti e picchiati dai fascisti rossi. Foto

Una campagna elettorale che finisce in rissa. Una aggressione a un gazebo della Lega a Milano è stata denunciata dagli esponenti del martito di Salvini che hanno chiamato la polizia del quartiere Corvetto dopo che alcuni militanti erano stati aggrediti da un gruppo di sei o sette antagonisti che si sono avvicinati al presidio del Carroccio in piazza Gabriele Rosa all'angolo con via Mompiani lanciando - a quanto pare dalle prime ricostruzioni - carciofi presi al vicino mercato. 

In merito all’aggressione è intervenuto il Segretario provinciale della Lega Nord, Davide Boni: “E’ inammissibile che una città come Milano – commenta Boni – resti in ostaggio di gruppi di delinquenti che manifestano le proprie idee politiche attraverso il linguaggio della violenza. D’altra parte la Giunta Pisapia ha sempre consentito ai centri sociali di scorazzare per la città, restando impuniti e lasciandoli tranquillamente occupare interi stabili. Ma la musica cambierà perché i milanesi sceglieranno una Milano più sicura, dove la legalità sarà un valore irrinunciabile”.

“Da Segretario provinciale – continua Boni - mi stringo attorno ai militanti che coraggiosamente continuano a portare avanti le idee del nostro movimento in maniera pacifica, senza cadere in provocazioni. Peraltro, dopo un periodo di lunga collaborazione con le forze dell’ordine, dovuta ad aggressioni già subite in passato, avevamo scelto volontariamente di non continuare ad usufruire del servizio prestatoci a protezione dei nostri militanti e sostenitori durante i banchetti. Non volevamo infatti un dispiegamento di forze dell’ordine mentre veniva svolta una semplice attività di propaganda e comunicazione politica, così come è previsto dalla democrazia”.

“A prescindere dalla riflessione che a questo punto dovremo fare e che con tutta probabilità ci vedrà costretti a tornare sui nostri passi, – conclude Boni – l’unico dato certo è che quanto avvenuto non ci fermerà mai. Milano merita di essere liberata da questi personaggi che umiliano e quotidianamente distruggono la nostra amata città”.

Tags:
centri socialibonilegagrimoldi







A2A
A2A
i blog di affari
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.