A- A+
Milano
Hacking team, i due ex dipendenti respingono le accuse

Guido Landi e Mostapha Maanna, difesi dall'avvocato Sandro Clementi, hanno respinto l'accusa di avere attaccato Hacking Team provocando la fuoriuscita di ingente materiale informatico poi pubblicato da Wikileaks. E' quanto si apprende in relazione agli interrogatori cui sono stati sottoposti i due ex dipendenti di Hacking Team indagati per accesso abusivo informatico e rivelazione di segreto industriale. L'iscrizione dei sei ex dipendenti per il momento sembra essere un "atto dovuto" a loro garanzia, ma la pista 'interna' non e' l'unica seguita del pm di Milano Alessandro Gobbis che non scarta nessuna ipotesi alternativa sulla genesi dell'attacco.

Tags:
hacking team







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.