A- A+
Milano
Il Bunga Bunga ha stancato, si torni a parlare di temi seri: lavoro e pensioni

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.10 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

Ora, su questa cosa di Berlusconi, avete stufato. Abbiamo stufato. Sì, va bene. Abbiamo capito che ad Arcore, con i soldi suoi, Berlusconi andava con diverse donne consenzienti. L'ha capito tutto il mondo. Anche in Sudan ti danno di gomito e ti dicono: Italiani, Silvio, Bunga bunga. Quello che non capisco, davvero, è che cosa stiamo ancora a perdere tempo dietro a quel caso. Di che cosa stiamo parlando? Di un ottuagenario che non ha ammazzato nessuno se non un presunto senso di moralità. Ma perché? Perché ancora nei tribunali quella cosa non è finita? Dove si vuole arrivare? A raccontare, come è successo ieri, che in una stanza buia, le ragazze si accoppiavano con Berlusconi? A mettere in giro l'ennesimo particolare pecoreccio che manco sui fotoromanzi degli anni '70? Ok, va bene. Ci abbiamo fatto su qualche clic. A questo è servito? Quando finirà questa tonnara indegna di uno Stato civile? Quando torneremo ad indignarci e a discutere davvero di cose serie? Vi faccio un esempio? Le pensioni. Quota 102. Quello è un tema serio. O i lavori pericolosi, quelli per cui un operaio perde la vita a 18 metri sotto terra, qui a Milano. Quelli sono i temi, non il cavaliere e le sue tante amanti.

fabio.massa@affaritaliani.it 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bunga bungaberlusconi






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
    di Maurizio De Caro
    Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
    CasaebottegaJalisse
    Covid, nuovi varianti in vista: l'emergenza virale è normalità
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.