A- A+
Milano
Il cane la salva dallo stupro al Parco Lambro
Cocker

Una donna milanese di 37 anni e' stata salvata da un'aggressione grazie all'intervento del suo cane. Il fatto e' avvenuto ieri sera, attorno alle 21.30, all'interno del parco Lambro a Milano. La donna stava attraversando un ponticello con il suo animale, quando un uomo l'ha afferrata da dietro, stringendole un braccio intorno al collo e palpeggiandola nelle parti intime. La vittima ha morso l'aggressore al braccio, mentre il suo cane, un cocker, gli si e' avventato contro e ha cominciato ad abbaiare. A quel punto l'aggressore, un cingalese di 21 anni, si e' dato alla fuga. La donna ha avvisato immediatamente la polizia, descrivendo l'assalitore e segnalando anche una serie di particolari, tra cui il fatto che l'uomo non aveva le scarpe ai piedi. Gli agenti, dopo una breve perlustrazione del parco, lo hanno trovato su una panchina nei pressi di una casetta abbandonata. Era senza scarpe e con dei graffi sul braccio ed e' stato immediatamente arrestato per violenza sessuale. L'aggressore e' risultato regolare, senza precedenti a carico e nullafacente. Alla donna, invece, e' stata riscontrata una prognosi di tre giorni per lo stato d'ansia, ma non ha riportato ferite.

Tags:
canecockerviolenza sessualestuproparco lambropolizia







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.