A- A+
Milano
Il "contro-referendum" dei Sentinelli: "Oltre mille votanti"

"Come sempre abbiamo affrontato la piazza senza rete. Senza farci troppe menate, sul fatto che poteva essere rischioso, o poco partecipata. Come sempre abbiamo fatto quello che secondo noi aveva senso fare. Come sempre abbiamo fatto politica, facendo anche sorridere le persone che decidono di venire alle nostre manifestazioni. I più di mille passati da Piazza Cordusio solo il segnale che oggi chi si è astenuto dal referendum leghista aveva comunque voglia di dire la sua, di partecipare". A dirlo sono i "Sentinelli di Milano", che sulla propria pagina Facebook tirano i conti della "controvotazione" rispetto al Referendum per l'autonomia. Il quesito referendario proposto dai Sentinelli è stato "Volete voi la secessione e la nascita della Repubblica dei Sentinelli?". Le possibili risposte: "Sì, il giusto" oppure "Sì, un botto". Poi la scelta fra "i partiti che comporranno la Costituente Secessionaria".

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sentinellireferendum autonomiareferendum






A2A
A2A
i blog di affari
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
CasaebottegaJalisse
Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
di Avv. Francesca Albi*


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.