A- A+
Milano
Il Csm verso il no al trasferimento di Bruti Liberati e Robledo

La commissione, infatti, è orientata ad archiviare la sua indagine: la discussione continuerà nella prossima riunione fissata per giovedì. In particolare, i consiglieri starebbero lavorando ad un documento, che, pur proponendo l'archiviazione, potrebbe contenere alcuni punti critici. Proprio per questo, la commissione dovrà valutare se, archiviando il fascicolo, trasmettere contestualmente gli atti ai titolari dell'azione disciplinare o alla quinta commissione, che si occupa della conferma, dopo quattro anni, negli incarichi direttivi e semidirettivi.

Il relatore della pratica Mariano Sciacca, ha presentato una bozza di lavoro, dopo gli atti acquisiti durante l'istruttoria delle scorse settimane: da questa, infatti, non sarebbero emersi elementi in grado di affermare che sia venuta meno l'indipendenza e l'autonomia di Bruti e Robledo nell'esercizio delle loro funzioni.

Sullo scontro in Procura a Milano è ancora al lavoro anche la settima commissione, competente sull'organizzazione degli uffici giudiziari: non si è ancora arrivati ad un documento conclusivo e la prossima riunione è fissata, anche in questo caso, giovedì. In settima commissione si ragiona su un documento anch'esso critico, che potrebbe portare alla trasmissione degli atti al pg di Cassazione - che sul caso ha già avviato una pre-istruttoria - o alla quinta commissione.

I nodi cruciali restano: il fascicolo dimenticato in cassaforte sull'inchiesta Sea-Gamberale, il presunto 'doppio pedinamento' di uno degli indagati dell'inchiesta Expo, nonché il passaggio dell'inchiesta Ruby al procuratore aggiunto Ilda Boccassini, dopo il trasferimento del pm Antonio Sangermano, titolare del fascicolo, dal pool guidato dall'aggiunto Alberto Nobili a quello Antimafia che fa capo a Boccassini. Giovedì, dunque, le commissioni potrebbero arrivare alla decisione finale sullo scontro Bruti-Robledo, anche se non si esclude che i tempi potrebbero essere più lunghi.

Tags:
csmbruti liberati







A2A
A2A
i blog di affari
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.