A- A+
Milano
Il rapper Rondo da Sosa denunciato: guida senza patente e insulti agli agenti
Rondo da Sosa

Il rapper Rondo da Sosa denunciato: guida senza patente e insulti agli agenti

Il rapper Rondo da Sosa denunciato dalla Polizia per essere stato sorpreso alla guida della sua auto senza aver mai conseguito la patente. Il 20enne, al secolo Mattia Barbieri, era con un amico 21enne con precedenti per droga ed è stato fermato ad un controllo nel quartiere San Siro. La sua reazione è stata cercare di colpire gli agenti, insultandoli: è stato quindi denunciato anche per resistenza a pubblico ufficiale. 'A me non mi controllate', 'non sapete chi sono io', 'sbirri di m...', queste alcune delle frasi rivolte dal 20enne agli agenti del Commissariato Bonola.

Rondo da Sosa, De Corato: "Subito Daspo"

"Subito Daspo, in città e in provincia per questo teppista violento di San Siro - ha commentato Riccardo De Corato - ricevuto da Sala a Palazzo Marino ad aprile 2021, dopo che tra Milano e Rozzano ha partecipato a sparatorie, lanciato sassi fuori da discoteche e guidato senza patente". 

La versione di Rondo da Sosa: "Non ho insultato o aggredito i poliziotti"

"Non sono senza colpe, mi prendo le mie responsabilita' e ammetto che ho guidato quell'auto senza patente. I giornali hanno scritto che io ho insultato e aggredito i poliziotti, ma non sarei mai cosi' stupido da farlo in quanto la guida senza la patente e' punita con un atto amministrativo e quindi per quale motivo mi sarei dovuto mettere in cose penali insultandoli e addirittura aggredendoli, questo non ha assolutamente senso (cosa surreale perche' erano in 6 che pesavano il doppio e noi 2 ragazzini)". Così il trapper Rondo da Sosa su ina storia su Instagram.

Rondo da Sosa: "Qualcuno vuole vedermi fallire"

 "Tantissimi poliziotti a Milano mi hanno fermato molteplici volte e in queste volte non sono mai successe colluttazioni con loro anzi ho sempre trovato di fronte a me persone che svolgevano il loro lavoro in modo corretto - aggiunge il cantante da 1,3 milioni di follower su Instagram - ma oramai sto diventando una vittima di qualcuno di potente, io cerco di uscire da queste situazioni ho fatto di tutto per cercare di ripulire la mia persona a livello mediatico. Ma non c'e' piu' nulla che io possa fare oramai. Qualcuno vuole vedermi fallire". Dopo aver accusato i giornali di inventare notizie Rondo da Sosa ha elogiato l'operato degli agenti intervenuti, "al di fuori di un poliziotto che ha cercato di toccarmi le parti intime" dopo che "piu' volte, nonostante io continuavo a dire di non avere droga, infatti nel verbale e' stato riportato esito negativo alla perquisizione".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
rondo da sosa







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.