A- A+
Milano
Il riso dei distretti milanesi arriva nei supermercati cittadini
riso

C’è un nuovo marchio sullo scaffale del riso. È il marchio Dam, quello dei prodotti agricoli coltivati sul territorio milanese. L’iniziativa, frutto di un accordo tra Comune di Milano, Distretto Agricolo Milanese (Dam) con la grande distribuzione, tocca 49 supermercati Esselunga, ovvero i principali punti vendita della città e delle province di Milano, Monza e Brianza, Pavia, e consentirà di promuovere e commercializzare i prodotti ‘nostrani’, a partire dal riso nelle 3 varietà Arborio, Carnaroli e Sant’Andrea.

Da quasi quattro anni il Comune e il Dam stanno lavorando insieme per la valorizzazione del territorio rurale cittadino e della produzione agricola locale. Rientrano, in questo contesto, iniziative come il rinnovo di lungo periodo (15 o 30 anni) dei contratti d’affitto dei terreni, che permetterà agli agricoltori di incentivare la programmazione e gli investimenti; il recupero delle cascine che circondano il territorio urbano, molte delle quali abbandonate da anni ed ora messe a bando per il recupero o già in fase di restauro; la nuova regolamentazione dei mercati agricoli di zona, finalmente dotati di un calendario a cadenza regolare.

“Si tratta di un’opportunità molto importante per la promozione del territorio rurale cittadino, che consente di valorizzare i prodotti agricoli coniugando la sostenibilità della filiera corta e la capacità di diffusione della grande distribuzione” spiega il vicesindaco con delega all’Urbanistica e all’Agricoltura, Ada Lucia De Cesaris. E il presidente del Consorzio Dam, Andrea Falappi, aggiunge: “Milano è sempre più conosciuta ed apprezzata anche come città di campagna e questa iniziativa permetterà ai consumatori di conoscere e apprezzare i prodotti delle aziende agricole locali”. Prossimamente la vendita si estenderà anche ad altro prodotti alimentari.

Tags:
ada de cesarisdamrisoesselungaandrea falappidistretto agricolo milanese







A2A
A2A
i blog di affari
Luoghi dell’anima: le “piccole case” di Bruno Messina
di Mariangela Turchiarulo
FSBA: ANNULLATE LE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.