A- A+
Milano
Il surrealismo di Dalì, Magritte e Man Ray a Milano

Il surrealismo di Dalì, Magritte e Man Ray al Mudec a Milano

Dal 22 marzo al 30 luglio 2023, al Mudec, apre al pubblico la mostra prodotta da 24 ORE Cultura - Gruppo 24 ORE e promossa dal Comune di Milano-Cultura, "Dali', Magritte, Man Ray e il Surrealismo. Capolavori dal Museo Boijmans Van Beuningen".

La mostra e' stata resa possibile grazie al generoso prestito di opere d'arte da parte del Museo Boijmans Van Beuningen di Rotterdam.

L'esposizione al Mudec di Milano

Lungo il percorso espositivo i visitatori e le visitatrici potranno ammirare 180 opere tra dipinti, sculture, disegni, documenti e manufatti. In particolare, il focus della mostra e' sull'interesse dei surrealisti per le culture non occidentali. "Si e' cercato di creare un legame con lo spazio espositivo. Il Mudec rappresenta una vera e propria istituzione dato che si occupa da tempo di culture native, quindi, abbiamo creato una sezione intitolata 'il surrealismo e le culture del sud globale' che cerca di far luce sull' interesse dei surrealisti per gli oggetti e le opere etnografiche", ha spiegato Alessandro Nigro, curatore della sezione. Quella dei surrealisti era una fuga verso la liberta' e la bellezza. Il surrealismo e' un movimento artistico che si sviluppo' in Europa all'inizio del XX secolo e valorizzava l'espressione del subconscio e dell'immaginario. I surrealisti non erano solo uomini e donne d'arte e cultura. Il loro impegno era anche politico: "I surrealisti erano contrari al colonialismo, fecero proprio un manifesto nel 1931 'non visitare l'esposizione coloniale' e realizzarono anche una contro mostra", racconta la direttrice de museo Marina Puglise. "I surrealisti furono impegnati politicamente. Essi volevano liberare gli individui dalle convenzioni borghesi, volevano liberare l'intera societa'", ha aggiunto Nigro. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
arte







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.