A- A+
Milano
Incendio a Milano, le testimonianze: "Ho visto la tapparella sciogliersi"

Incendio a Milano, le testimonianze: "Ho visto la tapparella sciogliersi"

Ho sentito il botto, poi la gente urlare e ho visto la tapparella della stanza della mia coinquilina sciogliersi e il vetro andare in frantumi". A parlare è una ragazza che vive al piano rialzato di un condominio che si trova appena svoltato l'angolo di via Pier Lombardo a Milano, in uno degli appartamenti che ha riportato i danni maggiori dell'esplosione di un furgone carico di bombole di ossigeno. E' ancora scossa e non vuole aggiungere altro, mentre attende di capire il suo destino abitativo.

Incendio a Milano, la Procura indaga per disastro colposo

La Procura di Milano ha aperto un fascicolo contro ignoti per disastro colposo in merito all'incendio di oggi divampato i seguito all'esplosione di un furgone che tasportava bombole di ossigeno. Il pm di turno Luca Gaglio e l'aggiunta Tiziana Siciliano hanno disposto l'acquisizione delle telecamere di sorveglianza della zona e dei video che stanno girando sui social, alcuni dei quali riprendono proprio il momento dell'esplosione. Sequestrato ciò ch resta del furgone e tutte le bombole. I pm hanno sentito l'autista del furgone e altre due persone come primi atti investigativi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
incendiomilanotapparella scioltatestimonianze







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.