A- A+
Milano
Incendio al centro sociale Lambretta, gli occupanti: "E' stato doloso"
Centro sociale Lambretta distrutto (foto: milanoinmovimento.com)

Il giorno dopo l'incendio che ha distrutto il centro sociale Lambretta, gli appartenenti al Csoa denunciano su facebook: "L'incendio è di natura dolosa".

Questa la loro nota: "Abbiamo saputo dell’incendio intorno alle 14, grazie alla chiamata di un vicino. Era troppo tardi. Lo spazio è stato dichiarato inagibile e i danni strutturali risultano essere molto gravi. Il piano di sopra è macerie e anche il piano terra è completamente è inutilizzabile. Per fortuna nessuno era all’interno dello stabile. Non è stato un incidente. Non è stato un corto circuito. Come ogni sera, prima di lasciare lo spazio, abbiamo tolto la corrente. L’incendio è di natura dolosa: si tratta con ogni probabilità di un gesto isolato non direttamente collegato alla nostra attività politica o sociale".

Quindi, le accuse: "Quanto pubblicato ieri sui giornali è superficiale e soffre di una banalizzazione della situazione espressa prima di tutto dalle istituzioni comunali che avrebbero dovuto rilasciare dichiarazioni con la serietà che il caso richiede e non con la volontà di colpire velatamente, ancora una volta, l’auto- organizzazione e la legittimità dei centri sociali. Siamo più forti delle fiamme. Continueranno a vivere i progetti che contraddistinguono l’attività politica, sociale e culturale del Lambretta. Tra i tanti ricordiamo la scuola d’italiano, la palestra popolare, il laboratorio hip hop, le attività dei collettivi studenteschi, i progetti di cooperazione internazionale e di solidarietà diffusa".

Il centro sociale da quindi appuntamento a sabato 17 settembre dalle 18 per il concerto in occasione del secondo anno di occupazione. Inoltre da lunedì "sarà attiva una raccolta fondi per supportare le spese che dovremo affrontare in quanto moltissimo materiale è andato perso".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
centro sociale lambrettalambrettaincendio lambrettalambretta occupatocsoa lambretta






A2A
A2A
i blog di affari
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro
Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
CasaebottegaJalisse
Covid, nuovi varianti in vista: l'emergenza virale è normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.