A- A+
Milano
L'abusivo che occupa una casa vista Duomo ha capito tutto. Commento

L'abusivo che occupa una casa vista Duomo ha capito tutto. Commento

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), ALLE 19,15 E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6,45

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

L'Italia, il posto più incredibile in assoluto. Negli uffici si sprecano certificazioni energetiche, se metti una prolunga non a norma ti arrestano e se per caso vedono che tu, imprenditore, non hai fatto una firma sotto il centesimo documento al giorno nel quale attesti di non fare parte della criminalità organizzata (non bisogna ridere, eh, è davvero così), rischi di essere escluso da opportunità di fatturato aziendali e magari pure indagato. L'Italia è un posto magnifico nel quale pagare le tasse è talmente difficile che hai bisogno di consulenti su consulenti per capire come pagarle anche quando vuoi disperatamente pagarle il più in fretta possibile per tornare a fare quel che dovresti fare, ovvero lavorare per la tua azienda e per i tuoi dipendenti. L'Italia è il posto dove cacci fuori fidejussioni per tutto, anche solo per affittare il locale della festa di compleanno del figlio, perché nessuno si fida.

Trenta anni in una casa vista Duomo per 22mila euro

Ma l'Italia è anche quel posto incredibile dove un abusivo - è la notizia del Corriere di oggi - occupa per 30 anni una casa popolare vista Duomo e alla fine deve pagare 22mila euro, cioè quanto paga un povero cristo normale per una casetta in periferia in un anno. Perché l'Italia è così, e alla fine - "modalità ironia on" - è giusto: l'abusivo è in effetti un sovversivo, un ribelle, un anarchico, un sovvertitore della burocrazia, insomma un eroe. Ha deciso di fare la cosa più semplice del mondo. Vivere bene per 30 anni, farsi la sua passeggiata in centro tutti i giorni senza pagare nulla, e poi si fottano tutti, succeda quel che deve succedere. Tanto che cosa potrà mai capitare? E infatti, è proprio così, aveva ragione lui. E' successo quello che doveva: il sistema si è piegato al suo volere, come le macchine di Matrix con Neo. Bellissima l'Italia, se non facesse tanto incazzare perché premia i furbetti come questo signore e tutti noi là a firmare carte su carte su carte per capire come pagare tasse su tasse su tasse.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
abusivoduomomilanovia bergamini







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.