A- A+
Milano
L'Opa di Moratti&Gelmini su Fi. In Lombardia serve il generale Licia

L'Opa di Moratti&Gelmini su Fi. In Lombardia serve il generale Licia

E' partita l'Opa su Forza Italia Lombardia. E adesso Licia Ronzulli, reduce da uno scontro corpo a corpo con Giorgia Meloni, deve tornare sotto la Madonnina a rimettere ordine, a rinsaldare le truppe. Incarico difficile, perché il partito ora non ha più una sola sirena - quella Mariastella Gelmini sua predecessora nel ruolo - ma due: Letizia Moratti è infatti pericolosamente vicina a Carlo Calenda. Un brutto colpo per i Dem, ovviamente, che così si giocano la possibilità di avere un campo largo per sfidare Attilio Fontana. E a qualcuno, segnatamente i più riformisti tra i Piddini che ipotizza di sostenere Moratti, rispondono con un fuoco di fila sia il segretario regionale Peluffo che quello comunale Roggiani: noi non la sosteniamo. Ma è in Forza Italia il problema immediato, cogente. Perché ora la tentazione di andare a correre sotto le insegne di qualcun altro, vista la riduzione estrema dei posti a disposizione in consiglio regionale per gli azzurri, esiste eccome. E c'è pure qualche leghista della prima ora che potrebbe decidere di partire. Anche di qualcuno che attualmente siede tra i banchi dei salviniani doc al Pirellone. Quindi, Forza Italia.

I consiglieri del Terzo Polo nicchiano, ma alla fine decide Calenda

Mariastella Gelmini sta usando tutta la sua agendina, e in questo momento è fondamentale. Ora potrebbe arrivare anche Letizia Moratti e la sua potenza di fuoco (anche economica). Certo, i consiglieri del Terzo Polo nicchiano, rinculano, non vogliono. Negano che ci sia una opzione Moratti. La negano da sempre, in privato. Ma alla fine decide Calenda, e questo lo sanno tutti. E Calenda, forse, ha già deciso. Un problema per i Dem, ma anche e soprattutto un problema per Forza Italia, che aspetta rassicurazioni da Arcore e da Roma.

fabio.massa@affaritaliani.it

Iscriviti alla newsletter
Tags:
forza italiagelminilombardiamorattironzulli






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.