A- A+
Milano
L'ufficio postale? E' multilingue e multietnico

Ha aperto in via Lomazzo, Milano, il primo ufficio postale multilingue e multietnico della Lombardia. "Il progetto nasce per favorire l'integrazione in Italia dei cittadini stranieri - spiega Pietro Raeli, direttore regionale di Poste Italiane -, con operatori in grado di facilitare la comunicazione con i clienti e comprenderne le esigenze". Soprattutto cinesi i clienti che passano in via Lomazzo. Ma grazie alla conoscenza delle lingue degli sportellisti, si parla anche arabo, spagnolo, francese e inglese. Oltre che italiano naturalmente. "In pochi giorni abbiamo già visto un cambiamento, c'è meno tensione e si lavora meglio -sottolinea la direttrice Maria Giovanna Lopez-, perché finalmente possiamo capire che esigenze hanno". In via Lomazzo c'è anche lo "Sportello amico", dove è possibile richiedere la documentazione per la richiesta e il rinnovo dei permessi di soggiorno. Oltre a servizi per l'invio di denaro all'estero.

Tags:
posteufficio postalevia lomazzo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.