A- A+
Milano
Il vergognoso comunicato dell’Inter. E il disprezzo per una Istituzione

di Fabio Massa

Lo voglio dire chiaro dall'inizio. Il comunicato dell'Inter contro Beppe Sala è vergognoso. E lo dico pur non essendomi trovato d'accordo con l'altrettanto vergognoso traccheggiare di questo progetto di nuovo stadio, sul quale si è tanto parlato, per poi farlo inabissare nel nulla alla vigilia delle elezioni. Un traccheggiare in cui Sala ha le sue responsabilità politiche, così come ce le ha la maggioranza che rappresenta. Trovo vergognoso che non si dica chiaro e tondo se lo stadio nuovo lo si vuole oppure no. Trovo vergognoso che cittadini e tifosi non sappiano che cosa si vuol fare del vecchio Meazza. Ma tutto questo non giustifica il comunicato dell'Inter, che ridicolizza non Beppe Sala in quanto persona, ma il sindaco di Milano in quanto autorità e rappresentante di questa città. Io sono contento di aver sentito Matteo Salvini dire una parola certa sul nuovo stadio, e mi piacerebbe sentirla da Beppe Sala. Ma non si può ammettere che un operatore privato parli in quel modo del rappresentante della città, del primo cittadino. Ricorda - in sedicesimi o forse pure in trentaduesimi o sessantaquattresimi - quel che scrisse De Gasperi, fervente cattolico, al suo Papa (Pio XII), che gli aveva rifiutato una udienza. Che poteva ammettere il trattamento freddo come fedele, ma che come rappresentante del popolo italiano doveva protestare fermamente. Ecco, Beppe Sala come politico e come interista fervente può anche accettare l'umiliazione dell'Inter, e questo attiene alla sua coscienza. Ma noi come milanesi dobbiamo dire che quel comunicato è di una vergogna senza fine.
 

Commenti
    Tags:
    stadiointersala intersala stadiosala inter stadiostadio inter
    Loading...










    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Covid, ora fase 2 e si riapre: poi richiuderanno accusando 'i sudditi'
    Separazione consensuale dalla moglie: le rate del mutuo oneri deducibili?
    di Francesca Albi*
    Ing. Carmine Biello. La generazione elettrica e la transizione


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.