A- A+
Milano
La Questura di Milano lo dà per morto. Ma il 64enne pugliese in realtà è vivo

La Questura di Milano lo da per morto. Ma il 64enne pugliese in realtà è vivo

La Questura di Milano ne aveva certificato la morte. Ma un 64enne salentino, arrivato nel capoluogo lombardo per curarsi, è vivo. Ricoverato al Fatebenefratelli per una patologia da cui è affetto da tempo. Ma vivo.

Il suo telefono aveva smesso di funzionare, per la Questura l'uomo era morto

Per qualche giorno, però, il telefono dell’uomo ha smesso di funzionare. Nessuno riusciva a contattarlo. Così la Questura di Milano, constatato il “presunto” decesso, ha inviato una pec in cui si chiedeva al comune di Sannicola, in provincia di Lecce, di verificare se nel territorio di competenza risiedessero parenti del deceduto al fine di consentire l’effettuazione del riconoscimento della salma.

L'uomo aveva soltanto perso il cellulare

La famiglia è caduta nel dolore prima di accorgersi della leggerezza di chi aveva invitato la mail certificata. L'uomo è vivo, ancora in ospedale per curarsi, e non aveva fatto in tempo ad avvisare parenti e amici al telefono semplicemente perché l'aveva perso.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
64ennemilanomortopugliesequesturavivo






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.