A- A+
Milano
La Rai a Milano e le parole di Zinga. Le idiozie non hanno colore politico

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.10 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

L'abbiamo detto un paio di giorni fa. La questione della Rai è lo specchio di come vanno le cose in Italia, tra Nord e Sud. Roma non mollerà mai neanche un briciolo di potere, perché sul potere statale fonda la propria economia. Pur di vivere la gente è pronta anche a rubare, e figurarsi se ci si ferma davanti a qualcosa. Ecco, quindi è emblematico il fatto che malgrado Milano lo chieda da anni, malgrado a Milano la Rai di fatto sia impossibilitata a lavorare, malgrado l'eroismo di giornalisti e tecnici, malgrado tutto a Milano non ci sia ancora un centro di produzione nuovo. E non importa il colore del governo in carica. Niente si è fatto con il centrodestra, niente si è fatto con più governi di centrosinistra, con i gialloverdi, i giallorossi e con il tutti-insieme-per-Draghi-presidente-della-Repubblica. Onestamente: gli unici che si sono spesi sono stati alcuni leghisti, e si sono spesi pure tanto.

Ora, la polemica tra Zingaretti e Sala è stucchevole. L'ex segretario del Partito Democratico contro un centro di produzione a Milano, come se questo levasse qualcosa a Roma. Ma di che cosa ha paura? Del fatto che a Milano siamo più efficienti? Del fatto che a Milano si possano fare produzioni? Del fatto che l'azienda Rai a Milano possa lavorare meglio? E Sala: sbaglia a dire "fuori la politica" dalla Rai, perché è proprio la politica che dovrebbe dire alla Rai che Milano è una piazza importante, che anche Milano ha diritto e diritti. La vicenda del centro di produzione Rai è una vergogna politica, e la politica deve porvi rimedio.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    rai portellorai milanozingaretti






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Caso Beccaglia: "Io, donna e medico, dico che non è violenza sessuale"
    Cancellare il Natale? Un modo per turbare l'identità altrui
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.