A- A+
Milano
La sentenza: "Per il bene di Eitan". Il nonno patteggia 20 mesi

La sentenza: "Per il bene di Eitan". Il nonno patteggia 20 mesi

"Per il bene di Eitan" è il 'messaggio' della sentenza che chiude il fronte penale delle liti familiari sul destino del piccolo sopravvissuto all'incidente del Mottarone. Il nonno materno Shmuel Peleg patteggia la pena (sospesa) di un anno e otto mesi piu' un risarcimento di 53mila euro destinati a cure e istruzione del bimbo per le accuse di sequestro di persona, sottrazione internazionale del minore e appropriazione indebita del passaporto, per due mesi in meno l'autista e presunto complice Gabriel Alon Abutbul.

I fatti sono quelli dell'11 settembre 2021 quando Eitan venne sottratto dai due imputati alla zia materna

I fatti sono quelli dell'11 settembre 2021 quando Eitan venne sottratto dai due imputati alla zia materna e allora tutrice Aya dall'abitazione nel Pavese per essere imbarcato su un aereo verso Israele. Nelle motivazioni lette dopo il dispositivo della decisione con cui ha ratificato i patteggiamente, il gup di Pavia Pietro Balduzzi ha scritto, cosi' hanno riferito i legali presenti nell'aula a porte chiuse, che Eitan era "felice" di andare nel suo Paese d'origine e non ha subito "ne' violenze, ne' coercizione" dal nonno.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
eitanmottaronepatteggiamentosentenza






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.