A- A+
Milano
La sfida del Comune passa dai ticket: biglietterie, si farà la rivoluzione?
Il Museo del Novecento di Milano

di Armando Rossi

Il Comune ha indetto qualche mese fa la gara per l'affidamento della gestione delle biglietterie dei musei civici. Sembra una notizia neutra, in verità é stata una piccola rivoluzione: per la prima volta dopo decenni il bando é stato studiato per identificare non dei semplici gestori, pagati dalle casse comunali, ma dei veri partner che possano portare aria nuova nella gestione delle biglietterie e soprattutto aiutare l'amministrazione a promuovere l'offerta dei civici. Ricordiamo che i musei civici nel loro insieme - Castello, museo del 900 compresi- non fanno i visitatori che la sola Venaria Reale di Torino fa in un anno. L'assessorato alla cultura e la sua direzione hanno elaborato quindi una visione che aspira a una partnership pubblico-privato, tramite appalto, che permetta di raggiungere i risultati sperati non solo in termini di numero di visitatori ma anche di soddisfazione degli stessi. Questo inoltre é solo il primo step, come anche dichiarato dall'assessore del Corno, a breve l'attenzione verrà posta anche sui gestori dei servizi interni (didattica, visite guidate) dei vari musei civici.

Si é ora arrivati alle battute finali e accedendo agli atti abbiamo potuto vedere che c'é stata una alta adesione di proposte - sette realtà - molti volti noti delle concessioni museali e qualche novitá.

Come sempre il procedimento é ora nelle mani degli uffici amministrativi che dovranno valutare non solo l'offerta economica ma in particolare quella tecnica, ossia che cosa queste aziende vogliono fare per promuovere e ben gestire i civici.  L'attesa è molta da piu fronti: si riuscirà ad attuare per intero la rivoluzione proposta con questo bando o si proseguirà con la conservazione? Sono molti gli occhi che stanno guardando con interesse a questa partita che é considerata, da piu fronti, come un momento di verifica importante sulla giunta e l'attuazione della sua visione di sviluppo della città. I ben informati sono pessimisti... vedremo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
musei civici milano






A2A
A2A
i blog di affari
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.