A- A+
Milano
Le fesserie della sciatrice Magoni. La consigliera: aiuto solo se avete votato

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

di Fabio Massa

C'erano una volta gli imbecilli. Come potremmo definirli, altrimenti, quelli che dopo il voto del 4 dicembre pretendevano di addebitare agli italiani che avevano votato no le inefficienze tipo il CNEL, che peraltro si è ricostituito più inefficiente, inutile e costoso che mai, ecco, che pretendevano di addebitare alla loro scelta eventuali ripercussioni negative sull'Italia? Imbecilli. Perché se è vero che ciascuno si prende la responsabilità quando vota, ed è quindi vero che se si scelgono governanti incapaci la colpa non è dei governanti ma degli elettori, è anche vero che il senso di colpa per quello che si è votato è personale, personalissimo. Stesso identico discorso per il referendum per l'Autonomia. C'è chi ha deciso di rimanere a casa. Era una scelta legittima, come ha detto elegantemente il governatore Maroni, pur non condividendola. Ma nulla di più. Una scelta. E allora come possiamo commentare questo sindaco di Casorate Sempione, nel varesotto, che letteralmente su Facebook scrive: "Grazie alle ricevute si potrà mappare chi ha effettivamente votato, così tanto per rispondere a chi, già da questa mattina, verrà a chiedere aiuto alle istituzioni". Ma le istituzioni sono di tutti. Del sindaco che ha vinto e dei cittadini che hanno votato il sindaco che ha perso. Figurarsi per il referendum. Stessa imbecillitè da parte di Lara Magoni, che scrive: "Da oggi prima di chiedermi qualsiasi tipo di supporto mostratemi la ricevuta di voto che vi è stata rilasciata ieri sul Referendum. Non tollererò più  oloro che vivono da Leoni sulla tastiera e da irresponsabili nella realtà". In pratica, il reato di voto di scambio istituzionalizzato. Questa Lara Magoni è una ex sciatrice oggi consigliera regionale con la Lista Maroni. O torna sugli sci, oppure impara un po' di educazione civica dal suo presidente, che da ex ministro degli interni sa benissimo che cosa si può dire e che cosa non si può dire. E questo non si può dire.

(LA RUBRICA PINOCCHIO IN ONDA STASERA SU RADIOLOMBARDIA ALLE 19.15)

fabio.massa@affaritaliani.it

Tags:
referendum sull'autonomialara magoniroberto maronipinocchio milano









UNA RETI
A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Come erede è possibile che riceverò meno di mia sorella? Come posso tutelarmi?
di Violante Di Falco
Just Cavalli a Porto Cervo. Il 5 agosto dj set, Gianluca Vacchi in consolle
Paolo Brambilla - Trendiest
Il magnate e petroliere Hormoz Vasfi ha una nuova giovane innamorata


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.