A- A+
Milano
Lele Mora sulle orme di Corona. Per lo champagne al campo rom e non in enoteca

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.10 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C'era una volta lo champagne. Dove si va a comprare il vino, sia esso francese, tedesco, italiano o thailandese? Al supermercato, o in enoteca. Questo è quello che fanno le persone normali. Poi c'è Lele Mora, che evidentemente ha una coazione a ripetere rispetto a quello che fa Fabrizio Corona. Corona denunciava di essere stato aggredito in un campo rom, ma guardacaso gli hanno levato tutto tranne il rolex d'oro da mille migliaia di euro. Che strano. Ora ci va Lele Mora, e viene malmenato e rapinato. Ci era andato a comprare lo champagne. Cioè, a comprare lo champagne. Ripeto, io vado in enoteca, lui al campo rom. Avrà gusti più raffinati dei miei. Oppure, cosa più probabile, questi due indefinibili si sono messi in testa di cavalcare l'odio verso i campi rom e magari andare in scia al governo. Una operazione talmente imbecille da non dover essere nemmeno commentata. Sono di quelli che riteneva Corona non meritevole di stare in galera più di un omicida. Ma se ci fosse una pena per la stupidità, a lui e a Lele Mora andrebbe sicuramente quella massima.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    lele morafabrizio corona






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”
    Cgil comica, difende il lavoro ma accetta l'infame tessera verde
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.