A- A+
Milano
"Leonardo e il cibo": quattro incontri alla Fondazione Stelline
ultima cena cenacolo leonardo da vinci

Prosegue il percorso della Fondazione Stelline nel segno di Leonardo ed Expo2015. Dal 18 maggio, per quattro lunedì, un percorso di approfondimento e conoscenza del cibo con un ciclo di 4 incontri, il tutto partendo dal tema che sarà centrale presso la Fondazione nei sei mesi di Expo: Leonardo. Le nuove configurazioni del rapporto tra uomo e cibo, assieme alle nuove prospettive cliniche e teoriche per il trattamento dei disturbi alimentari, saranno al centro del miniciclo curato assieme a Jonas onlus.

“Con la nascita dell’Hub Leonardo, che aprirà ufficialmente al pubblico il 27 maggio, abbiamo voluto arricchire ulteriormente l’offerta culturale con questo interessante percorso di analisi che parte proprio dall’opera l’Ultima Cena – dichiara PierCarla Delpiano, presidente Fondazione Stelline –. Vogliamo offrire nuove visioni e approcci a tematiche spesso complesse che è giusto trovino spazio proprio nei mesi di Expo2015, dove il cibo è elemento di riflessione in tutte le sue espressioni, anche simboliche”.

Il tema dell’Ultima Cena presenta un modello con un forte elemento di condivisione e di convivio, mentre il mondo si mobilita a Milano e riflette attorno al tema della nutrizione, dell’uomo e della terra, unica via d’accesso alle fonti di nutrimento. Eppure oggi, nelle società occidentali, di fronte al proliferare delle risorse e all’abbondanza dell’offerta, una linea d’ombra si insinua: è quella dei disturbi alimentari. L’uomo rifiuta il cibo, nonostante o proprio in virtù della cultura dell’abbondanza e del consumo dell’oggetto sempre a disposizione; l’uomo si affama, fino ad arrivare a morire di fame. Si tratta di un malessere inedito nelle società tradizionali che testimonia della dimensione storico politica della sofferenza soggettiva. L’asse si sposta dal cibo come risposta ad un bisogno al cibo come veicolo della relazione interumana.

Il primo incontro si svolgerà proprio intorno all’istallazione “The Last Supper. Contemporary sharings” per avvalorare ulteriormente la commistione tra arti (design, arte pittorica) scienza e psicologia. Un momento di ascolto, confronto in cui Massimo Recalcati approfondirà il tema dei disturbi alimentari aiutando il pubblico a scoprire nuovi approcci e visioni. Appuntamento alle 21 presso la Fondazione Stelline di corso Magenta 61, con "La morte del convivio", ingresso libero sino ad esaurimento posti.

Questi i prossimi incontri: lunedi 8 alle ore 21, con Marino Niola, "Homo dieteticus o l'eclissi della convivialità", lunedì 22 giugno sempre alle 21, con Federico Francesco Ferrero, "Mangiare è come leggere? Per un'introduzione alla cultura gastronomica". Infine, alle 21 di lunedì 1 luglio, con Uberto Zuccardi Merli, "Come si nutrono i bambini?".

Tags:
leonardo da vinciultima cenafondazione stellinepiercarla delpianomassimo recalcati







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.