A- A+
Milano
Rota (Atm): “Regolarità sulla linea 1 sfiora il 99 per cento”

Intervento del presidente di Atm, Bruno Rota, alla Cerimonia di apertura di UITP, il Congresso mondiale del trasporto pubblico locale che si è tenuto a Milano dal 8 al 10 giugno 2015.

“ATM è particolarmente onorata di ospitare, come local host, l'edizione UITP World Congress and Exhibition 2015. Il congresso mondiale di UITP rappresenta, per Milano e per ATM, in particolare, il riconoscimento del lavoro svolto in questi anni nel rendere il trasporto pubblico locale centrale rispetto ad un ordinato sviluppo della città. Di questo sono grato a UITP e ai suoi vertici Alain Flausch e Sir Peter Hendy. Grazie Alain grazie Peter. L'aumento della domanda di mobilità comporta la sempre maggiore necessità di rendere i trasporti efficienti e compatibili con l'ambiente fornendo al contempo nuovi servizi. Il punto della situazione e gli obiettivi verso cui le tecnologie che contribuiscono ed ancor più contribuiranno alla nostra mobilità in senso lato, saranno dettagliatamente trattate nel corso dei numerosi incontri previsti.

Schermata 2015 06 16 alle 11.00.15
 

Oggi, con Expo Milano 2015 in pieno svolgimento, con orgoglio ci presentiamo a questo appuntamento con un'azienda forte di una nuova visione capace di occupare una posizione di leadership nel sistema del trasporto pubblico italiano  e con una esperienza e un know-how che la pongono certamente al livello dei maggiori operatori internazionali. E' proprio questa prospettiva che ha permesso l'identificazione delle principali priorità su cui "concentrarsi", quali il rinnovo della flotta e il nuovo segnalamento sulla Linea 1 della metropolitana. è stata la scelta giusta, che ha consentito  di non disperdere energie su altri asset, se pur importanti, ma di concentrarsi con un'azione manageriale determinata e ben focalizzata sull'applicazione delle nuove tecnologie con competenza e capacità di impiegarle al meglio. Atm ha quindi puntato su selezionati e importanti investimenti: l'ingente piano di rinnovo della flotta aziendale, concretizzatosi attraverso l'acquisto di 30 treni nuovi metropolitani e 125 autobus urbani Euro 6 e il nuovo sistema di segnalamento sulla linea M1. Per di più, gran parte di questi investimenti sono garantiti in larga  parte da risorse interne: in particolare, la quota di autofinanziamento nell'anno 2015 è dell'83%. Era il 45,5% nel 2008!tutto ciò ' e' stato possibile solo grazie ad importanti e misurabili recuperi di efficienza che hanno consentito di migliorare significativamente il margine lordo dell’impresa Come ha ricordato il Sindaco Pisapia, Milano è molto cambiata negli ultimi anni, grazie anche ad un sistema di mobilità che ha contribuito ad aumentare l'offerta ai cittadini, in un'ottica di modernizzazione del servizio e di maggiore efficienza. L'azienda che ho l'onore di guidare dal 2011 ha dato un contributo molto rilevante a questa crescita:  non sempre servono solo ulteriori infrastrutture di trasporto ma, fondamentale e necessario, diventa il mantenimento e l'aggiornamento delle  infrastrutture esistenti, così da fornire efficienza, sicurezza e sviluppo del servizio, rendendolo veramente fruibile da tutti. Complessivamente ATM trasporta oltre 750 milioni di passeggeri l'anno, quasi 1,3 milioni di passeggeri al giorno in metropolitana (e non solo nel periodo di EXPO) e 1 milione attraverso la rete dei mezzi del servizio di superficie, che offre più di 24 mila corse al giorno. Non senza sacrifici, naturalmente. Perché oggi più che mai il contesto economico generale e di settore condiziona il nostro lavoro. Il mio come  quello dei miei colleghi a capo di aziende di trasporto locale. La sfida è quella di garantire alle Società di trasporto pubblico stabilità e solidità economica, con una sostenibilità finanziaria di lungo periodo. Il tema della riduzione della contribuzione pubblica nel sostenere gli investimenti di mantenimento ed adeguamento delle infrastrutture rimane ahimè molto attuale. In relazione alla copertura dei costi del servizio, Milano riesce ad essere città in cui la percentuale di copertura garantita da ricavi tariffari è ben superiore al 50%, quota che dal 2010 al 2014 è aumentata in misura assai significativa. Questo risultato è stato ottenuto grazie ad uno stringente controllo dei costi e all'alto senso civico dei Milanesi che pagano regolarmente i biglietti.


Il tema della spending review nel settore è purtroppo un tema ineludibile a livello non solo continentale: sono tematiche di cui grazie a UITP ho potuto discutere negli anni con i colleghi del Brasile e la scorsa settimana a Mosca. Perché questo è Uitp : un formidabile luogo di studio , di approfondimento di confronto . E , almeno per me , anche di apprendimento . La spending review, Deve però essere un tema gestito con intelligenza ed equità. Con rigore vorrei dire. Ma il rigore dei numeri: che sono lo strumento che consente di misurare, con il calcolo dettagliato dei diversi livelli di contribuzione e di costo ,chi sta lavorando bene e chi ha ancora i compiti da fare.  Atm a questo proposito ha in corso di definizione uno studio assai interessante e riferito non solo alle realtà italiane . Infine, attualissimo, come potete immaginare, il tema della grande sfida che abbiamo in corso per Milano Expo 2015: la città ospita milioni di visitatori nei 184 giorni consecutivi dell'Esposizione, fino al 31 ottobre, dovendo, al contempo, garantire a chi vive e lavora in città la consueta fruibilità del sistema di trasporto pubblico. Atm si era preparata da tempo - e qui ringrazio anche il collega e amico Peter Hendy (Presidente di Trasport for London ) per i consigli sulla base della sua esperienza per le Olimpiadi a Londra, sono stati preziosi, grazie Peter. Oggi possiamo già dire che una parte assai importante di visitatori, al di là delle percentuali previste inizialmente, si reca al sito di Expo con la metropolitana, confermando quindi la centralità del ruolo di Atm anche in questa occasione. 


In maggio, grazie al lavoro della gente di Atm, l’indice di regolarità della linea 1 ha sfiorato il 99 per cento. Il valore più alto storicamente mai registrato. E questo con un programma di esercizio con frequenze serrate per circa tre ore continuativamente E anche se siamo consapevoli che ci attendono, come settore, giorni ancora più difficili di quelli già complicati che abbiamo attraversato, siamo certi che usciremo da queste giornate di lavoro, con i colleghi e amici di Uitp, con molte idee e di certo più rinfrancati sulle cose ancora da fare. Benvenuti a Milano e benvenuti nel mondo di Atm.

Tags:
rotamilanoatmlinea 1expo







A2A
A2A
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.