A- A+
Milano
Lodi, Uggetti confessa. Alla Finanza disse: "Mi rompete i c..."
Lodi, Uggetti confessa: "Gara truccata per il bene della città"

"GARA TRUCCATA PER IL BENE DELLA CITTA'"

"Sì, la gara è truccata ma l'ho fatto per il bene della città". Simone Uggetti, l'ex sindaco di Lodi arrestato dalla Guardia di Finanza con l'accusa di turbativa d'asta insieme all'avvocato Cristiano Marini, consigliere della Sporting Lodi, confessa il reato ma sostiene di aver agito per il bene della città di Lodi.

LEGGI L'ORDINANZA INTEGRALE

Uggetti, sospeso d'ufficio dall'incarico di primo cittadino, avrebbe scritto "a quattro mani" il bando per la gestione di due piscine estive con il rappresentante della società sportiva, che quella gara poi l'ha effettivamente vinta. Tanto Uggetti quanto Marini temevano di essere indagati e hanno deciso di formattare pc e cancellare ogni traccia dai telefoni e tablet. Una scelta che è stata letta dal pm Laura Siani e dal gip Laura Ciriaco, che ha firmato l'ordinanza di custodia cautelare, come un tentativo di inquinare le prove e ha fatto spalancare per Uggetti e Marini le porte del carcere.

UGGETTI COLLABORA COL GIP

Uggetti ha deciso di rispondere alle domande del gip Isabella Ciriaco durante l'interrogatorio di garanzia nel carcere di San Vittore. Il fedelissimo di Lorenzo Guarini sostiene di voler "collaborare e fornire tutti gli elementi di sua conoscenza per uscire presto da questa vicenda", ha spiegato il suo legale, l'avvocato Pietro Gabriele Roveda, che preannuncia l'intenzione del suo assistito di sottoporsi ad un nuovo interrogatorio in Procura a Lodi. "Per correttezza e massima garanzia sia per la sua persona che per l'immagine del partito che rappresenta", però, Uggetti ha deciso di autosospendersi dal Pd. L'ex sindaco, tuttavia, ha ribadito di aver sempre "fatto tutto per il bene della città, con l'unico obiettivo di salvaguardare l'equilibrio del bilancio del Comune e, più in generale, il bene pubblico".

AL COLONNELLO DELLA FINANZA DISSE: "MI ROMPETE I C..."

Ma nel frattempo, dalle indagini emerge il tentativo di Uggetti di fermare le indagini sul suo conto. E' stato infatti registrato un suo incontro con un ufficiale, un colonnello, della Guardia di Finanza Marco Bellardini. Lo scorso 18 aprile l'ex sindaco di Lodi sarebbe andato davanti all'ufficiale chiedendo "discrezione", cercando una sponda ma senza sapere che quanto dice viene registrato: "Ci sono delle cose che mi hanno un po’ disturbato e volevo parlare. Il mio è un colloquio, come dire, riservato. Fate quello che dovete fare, ma mi darebbe fastidio dal punto di vista mediatico. Mentre voi venite in Comune, arriva il giornalista, bufera sul Comune. E che due cogl…, capito?".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sindaco lodi uggetti arrestatouggetti confessione






A2A
A2A
i blog di affari
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
la nomina dell'esperto per il risanamento aziendale (2)
Angelo Andriulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.