A- A+
Milano
Lombardia: Fnm presenta il progetto Fili per la rigenerazione urbana

Lombardia: Fnm presenta il progetto Fili per la rigenerazione urbana

Fnm, FerrovieNord e Trenord promuovono insieme a Regione Lombardia il progetto Fili per la rigenerazione urbana ed extraurbana sull'asse di collegamento ferroviario tra Milano e Malpensa. Il progetto e' stato illustrato oggi in un convegno dal presidente di Fnm Andrea Gibelli, con la presenza del presidente della Regione Attilio Fontana. Fili e' un disegno di riqualificazione dei principali centri di connessione di FerrovieNord, che si accompagna a interventi di ricucitura urbana con l'adozione di soluzioni all'avanguardia nel disegno architettonico e nella sostenibilita' ambientale. Il progetto interessa l'asse Milano-Malpensa, corridoio fondamentale per le Olimpiadi di Milano Cortina 2026, che si presentera' come una intera arteria di nuovi scenari urbani verdi, moderni e ad alta vivibilita'.

Coinvolte con interventi di ammodernamento, rifacimento e rinnovamento le stazioni di Milano Cadorna, Milano Bovisa, Saronno e Busto Arsizio e le aree ad esse adiacenti, con un intervento di oltre 188.000 metri quadrati, che arrivera' a interessare progetti per un totale di 2 milioni di metri quadrati all'interno della Lombardia. Fili comprende inoltre la piantumazione di 800.000 alberi in circa 41.000 ettari attraverso 24 Comuni, la creazione di una superstrada ciclabile di 72,7 km fra la stazione di Milano Cadorna e Malpensa, la realizzazione di una Foresta Sintetica Pensile presso la stazione Milano Cadorna che produrra' ossigeno per la citta' di Milano.

"Il progetto Fili e' uno dei piu' grandi progetti di rigenerazione urbana ed extraurbana in Europa, un'iniziativa che propone un nuovo concetto di antropizzazione per la realizzazione di una Megacity lombarda, all'insegna dei valori dell'inclusivita' urbana e della sostenibilita' ambientale, in linea con gli obiettivi dell'Agenda 2030 Onu e gli SGDs - afferma Andrea Gibelli, Presidente di Fnm - il progetto che presentiamo oggi prevede di riqualificare e rinnovare completamente in chiave sostenibile e con soluzioni architettonicamente all'avanguardia i principali centri di connessione sull'asse Milano-Malpensa, corridoio che si rivelera' fondamentale per le Olimpiadi di Milano Cortina 2026. Questo intervento di rinnovamento e rigenerazione avra' come obiettivo quello di creare nuovi scenari urbani verdi, moderni e ad alta vivibilita' in un ideale e inedito viaggio nell'evoluzione tecnologica e biotecnologica delle stazioni coinvolte e delle aree adiacenti a questi snodi fondamentali della mobilita' lombarda". 

Fontana, bene progetto 'Fili' per sviluppo sostenibile 

Lo sviluppo sostenibile "deve essere il fil rouge dei nostri progetti per ripensare l'antropizzazione, unire comunita' e territori, progettare infrastrutture a prova di futuro". Lo ha affermato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo oggi alla presentazione del progetto 'Fili' di rigenerazione urbana ed extraurbana che coinvolgera' Fnm. "E' di pochi giorni fa - ricorda - l'approvazione in Giunta della Strategia Regionale di Sviluppo Sostenibile, con la quale la nostra Regione si e' data il compito di identificare una visione a lungo termine, immaginando scenari di sviluppo in una logica quanto piu' possibile integrata. Lo sviluppo sostenibile e' il nuovo mainstreaming di Regione Lombardia: innerva ogni politica, come testimonia il Documento di Economia e Finanza Regionale a sua volta appena approvato dalla Giunta e ora all'attenzione del Consiglio Regionale. Questa e' dunque la cornice nella quale si e' potuto sviluppare Fili.

Sottolineo alcuni dei temi di Fili che mi stanno piu' a cuore: rigenerazione urbana inclusiva; promozione della mobilita' dolce; riduzione delle emissioni di carbonio; rafforzamento dei legami tra comunita' e territorio; focus sull'impatto economico delle scelte. E' un progetto quindi dai contenuti trasversali, che si intrecciano in una visione complessiva - quella individuata da Regione Lombardia, che ha come obiettivo di medio termine la Smartland del 2030". 

ASSESSORE CLAUDIA MARIA TERZI: SUPER PISTA CICLOPEDONALE DI 72 KM SARÀ VOLÀNO DI SVILUPPO - "Gli interventi urbanistici e infrastrutturali previsti dal progetto 'Fili' - commenta l'assessore Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile) - sono innovativi e capaci di trovare nuove soluzioni per migliorare il rapporto tra uomo e ambiente, per rigenerare le stazioni ferroviarie e le aree adiacenti come fulcro di mobilità integrata ma anche di vivibilità. Regione Lombardia è in prima linea per favorire la mobilità sostenibile e integrata lungo l'asse Milano-Malpensa e non solo: penso agli investimenti sulla rete di Ferrovienord o al Car sharing elettrico regionale del Gruppo Fnm integrato col sistema ferroviario e aeroportuale. Strategica poi la realizzazione della super pista ciclopedonale di oltre 72 chilometri per unire Milano a Malpensa: sarà un volano di sviluppo, un'infrastruttura decisiva per la mobilità in un'area densamente popolata, ma anche una risorsa per le attività imprenditoriali e turistiche".

ASSESSORE FORONI: ATTENZIONE ALLA RIGENERAZIONE URBANA SI BASA SU FATTI CONCRETI - "La rigenerazione urbana e il recupero di aree compromesse - spiega l'assessore Pietro Foroni (Territorio e Protezione civile) - sono al centro delle nostre politiche. Un'attenzione basata su fatti concreti come la nuova legge mirata a contrastare il consumo di suolo e a puntare sulla riqualificazione delle aree dismesse. Il progetto Fili, nello specifico, assume un significato ancor più forte perché basato su una programmazione concreta che prevede anche stanziamenti economici rilevanti già individuati e che saranno il volano per dare sostanza all'apertura dei cantieri di questo progetto.  Ricordo che Fili è un progetto nel quale Regione Lombardia ha investito 210 milioni di euro attraverso vari strumenti".

ASSESSORE BOLOGNINI: CON RIGENERAZIONE GUARDIAMO AL FUTURO - "Ieri a Sesto San Giovanni con le ex aree Falck che ospiteranno la 'Città della salute', oggi a Milano con tutta l'area metropolitana che riguarderà questo importantissimo intervento - prosegue l'assessore Stefano Bolognini (Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione) Regione Lombardia guarda al futuro mettendo al centro la rigenerazione, il rispetto per l'ambiente e politiche che favoriscano e incrementino le possibilità a disposizione dei giovani. Con Ferrovienord c'è un dialogo aperto e proficuo che va oltre il trasporto pubblico e, come in questo caso, dimostra quanto ampia e prospettica sia la nostra visione comune".

ASSESSORE CATTANEO: INDISPENSABILE IMBOCCARE LA STRADA DELLA SOSTENIBILITÀ - “Dalla pandemia dobbiamo imparare che è indispensabile imboccare con decisione la via della sostenibilità. Su questo – conclude l'assessore Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima)  - la Lombardia vuole essere leader e la locomotiva del Paese. E proprio in questa direzione pochi giorni fa, abbiamo approvato la ‘Strategia regionale per lo sviluppo sostenibile’, un documento che nasce da due anni di lavoro e dal contributo e confronto con le realtà economiche, territoriali e accademiche del nostro territorio”.

LEGGI ANCHE: L'OPEN AIR PIU' STILOSO DI MILANO, INAUGURA IL CINEMA ALL'APERTO DI FONDAZIONE PRADA

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    fnmfili






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Svizzera, sì al Green Pass: il golpe globale del regime sanitario
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Il gelato d' autunno a Longarone: il Made in Italy riparte in dolcezza
    CasaebottegaJalisse
    Covid: gettata la maschera, Mario Monti: "Trovare modalità meno democratiche"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.