A- A+
Milano
Lombardia, Majorino: "Sconfitta netta. Pd al voto senza leader, caso studio"
Pierfrancesco Majorino

Lombardia, Majorino: "Vittoria netta della destra"

E' stata "una vittoria netta della destra", "il Terzo polo rifletta sulla scelta che ha portato a sostenere Letizia Moratti" e "non aver avuto un leader di partito a livello nazionale non ci ha aiutato" è quanto ha detto il candidato del centrosinistra e M5s Piefrancesco Majorino commentando l'esito delle regionali lombarde. "Non avere una leadership nazionale ci ha costretto a far sempre un di più - ha aggiunto - rimane il rammarico di aver presentato il candidato due mesi prima del voto".

Majorino: "Lascio l'Europarlamento e non mi candido a Milano nel 2026"

Majorino lascerà il suo seggio da europarlamentare per sedersi all'opposizione in consiglio regionale. Interpellato da Affaritaliani.it Milano su una sua possibile corsa come candidato sindaco per Milano nel 2026 ha risposto: "No, assolutamente no. il mio dovere è fare opposizione cocciuta".

Lombardia, Majorino: "Astensionismo preoccupante ma non sia un alibi"

"Il dato dell'astensionismo è un dato preoccupante che credo tutto il mondo politico non debba assolutamente rimuovere o trascurare, ma ritengo anche che non debba in alcun modo suonare tutto ciò come un alibi, perché siamo di fronte davvero ad un'affermazione della destra assolutamente netta". Così il candidato alla presidenza della Regione Lombardia per il centrosinistra e Movimento 5 Stelle, Pierfrancesco Majorino, parlando al comitato elettorale.

Majorino: "Dagli elettori un giudizio spietato sulla Moratti"

 "Mi pare che gli elettori abbiano dato un giudizio spietato alla proposta di Letizia Moratti che mi risulta in questo momento non riuscire nemmeno a entrare in Consiglio regionale. Quindi credo che gli elettori hanno spiegato come quella dell'accordo con Letizia Moratti fosse davvero l'ultima ipotesi possibile". Così Pierfrancesco Majorino. A chi gli ha chiesto se si sia pentito di non avere accettato il ticket con Moratti, Majorino ha spiegato che "non era possibile".

Majorino: "Al voto senza leadership nazionale: un caso studio..."

 "Non avere avuto un leadership nazionale ci ha costretto a fare di più, anche se ho sentito il Pd lombardo sempre al mio fianco. Siamo un caso studio a livello internazionale per aver fatto la consultazione sulla leadership interna durante elezioni così importanti come quelle della Lombardia e del Lazio", ha commentato Majorino. "Rimane il rammarico - ha a aggiunto - di aver presentato un candidato a due mesi dal voto"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lombardiamajorino







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.