A- A+
Milano
Lombardia, Peluffo: "Renzi-Calenda più interessati a contrastare il Pd"
Vinicio Peluffo

Lombardia, Peluffo: "Renzi-Calenda più interessati a mettere in difficoltà il Pd"

"Per Renzi e Calenda era più importante mettere in difficoltà il Pd che non provare a battere il centrodestra in Lombardia. Una scelta sbagliata punita dalle urne". Vinicio Peluffo, segretario lombardo del Pd, commenta con Affaritaliani.it Milano il risultato delle regionali e punta il dito sulla scelta del Terzo polo di sostenere Letizia Moratti.

Peluffo, una debacle annunciata?
Una netta affermazione del centrodestra che è riuscito a confermare Attilio Fontana. Il dato dell'affluenza deve indurre tutti quanti a riflettere, ma nessuna scusa. Anche perché è evidente che il centrodestra è riuscito a mobilitare i propri elettori. Il campo delle opposizioni a livello nazionale e regionale non è riuscito a costruire un'offerta politica alternativa e coesa che è fondamentale in un'elezione a turno unico come questa: per battere questo centrodestra devi presentarti unito.

Il campo larghissimo, però, sembrava quasi impossibile da realizzare...
Noi il 26 settembre, dopo le politiche, abbiamo invitato Azione e Italia Viva da un lato, i 5Stelle dall'altro, a sedersi tutti attorno a un tavolo per superare le divisioni a livello nazionale. Anche perché qui avevamo condotto battaglie insieme. Coi 5Stelle ci siamo confrontati nel merito e sui temi, il Terzo Polo prima ha stracciato l'accordo degli inizi di novembre e poi ha rinunciato a questo confronto e a costruire un'alternativa.

Dall'accordo con il M5s risposte anche nazionali?
Lo abbiamo fatto rispetto a una proposta per la Lombardia, parlando di sanità territoriale, di trasporti e di scelte innovative in campi importanti. Non abbiamo mai pensato di costruire un'alchimia nazionale, proprio per questo la scelta del Terzo polo è particolarmente sbagliata: le ragioni di condivisione in Lombardia erano tante, hanno scelto di seguire Renzi e Calenda che avevano in testa le elezioni europee e non regionali.

Da cosa riparte il Pd?
Per noi l'obiettivo era battere il centrodestra... e ce l'abbiamo messa tutta. Condurremo l'opposizione, che è il ruolo che ci hanno consegnato i lombardi. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
lombardiapdpeluffo







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.