A- A+
Milano
M5S con Sala, Bedori non ci sta: "Cinque anni di scempi, mai con lui"
Patrizia Bedori

M5S con Sala, Bedori non ci sta: "Cinque anni di scempi, mai con lui"

Il matrimonio tra M5S e centrosinistra a Milano, con i pentastellati che potrebbero decidere di sostenere la candidatura di Giuseppe Sala, continua ad alimentare dibattiti interni e a far emergere divisioni e frizioni. E se l'ex viceministro Stefano Buffagni ed il consigliere comunale Gianluca Corrado spingono per l'alleanza, ieri si è registrato il secco no dell'altro consigliere comunale, Patrizia Bedori. Che ha affidato a facebook le sue riflessioni. Queste le sue parole: "Ora basta.  Ormai le dichiarazioni a mezzo stampa dei miei colleghi 5 stelle su ipotetiche alleanze con Sala sono all'ordine del giorno.  Questo continuo elemosinare un'alleanza è imbarazzante e deprimente e non posso che dissociarmi completamente.  È assurdo solo pensarlo per chi è stato seduto in consiglio comunale e conosce le politiche attuate da Sala in questi anni. Gli scempi perpetrati da questa amministrazione sono innumerevoli a iniziare dagli scali ferroviari per finire con  la millantata "ossessione" per le periferie nei fatti totalmente dimenticata a parte qualche intervento di "urbanistica tattica"  Non mi interessano le parole patinate e i vari storytelling, le promesse fatte da Sala nel 2016 sono state completamente disattese e non capisco come si possa solo pensare di dare carta bianca a chi dice di aver promosso  l'ascolto della cittadinanza e poi, facendo solo propaganda, ha consentito scempi come la cementicazione degli scali ferroviari -solo allo scalo Romana previsti 164.000 mq- l'abbattimento del parco Bassini, la costruzione della vasca di Bresso, l'annientamento del bosco a La Goccia, piazza Baiamonti, piazza d'armi, l'antropizzazione del parco Ticinello e del parco di via Cividale o l'ennesima  cementificazione che si vorrebbe fare a San Siro che nulla ha a che vedere con un nuovo stadio. E potrei continuare".

Aggiunge Bedori: "Chi ha  promosso uno sviluppo incentrato sulla speculazione immobiliare  con costi al mq da capogiro relegando le fasce medio basse nelle periferie? Esiste una città raccontata ed esiste la città vissuta, ben lontana dai boschi verticali o da appartamenti a 10.000 euro al mq. C'è bisogno di una seria opposizione altroché, la coalizione va fatta con chi ha la stessa idea di città,  con chi, non a parole ma con il voto in aula, ha condiviso le grosse battaglie cittadine contro le scelte urbanistiche della città, con chi ha messo al centro le politiche sociali, con chi ha contrastato tutto questo nei fatti, non certo con chi ha consentito in meno di dieci anni un consumo di suolo di 120 ettari e ora folgorato sulla via di Bruxelles si veste di verde solo perché ha sottoscritto una carta dei valori.  Io sono coerente e l'unica alleanza possibile è quella che hanno richiesto gran parte dei comitati cittadini: stare con chi in Consiglio  in questi anni ha dimostrato la stessa coerenza tra il dire e il fare. No decisamente non cambio idea".

Commenti
    Tags:
    patrizia bedorimilano 2021giuseppe salaelezioni milanom5s
    Loading...









    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    "È ossessionato....". Salvini zittisce (ancora) Letta
    La Budapest comunista e i ladri italiani di opere d’arte
    La transizione energetica sprona il business di Sorgente Group
    Carlo Petagna*


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.