A- A+
Milano
Mafia, sì in commissione regionale a progetto legge M5S

La Commissione regionale antimafia, in congiunta con la Commissione Affari istituzionali, ha approvato all’unanimità il progetto di legge anticriminalità organizzata di stampo mafioso. Il progetto approvato, che andrà in aula il 16 giugno, nasce dalla spinta del M5S sul tema. Il pdl del M5S, relatrice la consigliera Silvana Carcano, depositato a luglio 2014 e incardinato in commissione ad ottobre, è stato discusso per mesi all’interno di un gruppo di lavoro ad hoc dedicato.

Silvana Carcano, consigliere regionale del M5S Lombardia, dichiara: “Per mesi il Movimento 5 Stelle Lombardia ha lavorato con serietà affinché la Regione si dotasse di una legge di contrasto alle mafie. E’ evidente che, prima di ogni cosa, bisogna fermare le mafie e rendere puliti e trasparenti i controlli, le nomine e gli appalti. Il nostro progetto di legge contiene numerose novità, ma ciò che più conta è che Regione Lombardia abbia alzato l’asticella della legalità con lo strumento della legge. Certo, non si sconfiggono le mafie solo con le leggi, bisogna poi continuare a fare pesante fiato sul collo affinché queste leggi abbiano valore concreto. E noi lo faremo”. “Per scrivere il progetto di legge”, continua Carcano, “ci siamo consultati sia con magistrati, docenti, forze dell’ordine e associazioni per la legalità: chi più di loro poteva aiutarci a scovare, nelle pieghe del diritto regionale, degli strumenti realmente efficaci”. “La Lombardia è una regione d’insediamento storico delle organizzazioni mafiose: da decenni ospita e accoglie, in forme e in misure diverse, tutte le più importanti, che vi si sono stabilite non solo per le molte possibilità di arricchimento, attraverso investimenti nelle attività legali (grandi opere, imprese, locali notturni) e illegali, ma anche a causa della scarsa resistenza ambientale. La mafia uccide l’economia. La nostra battaglia contro la criminalità organizzata non si fermerà certo il 16 giugno, dopo l’auspicata approvazione in Aula, anzi, inizierà proprio con questa legge, grazie ai nuovi strumenti che avremo a disposizione: abbiamo in campo un importante lavoro antimafia di cui la legge è solo una parte. Si deve continuare ad agire poi su tutti gli altri campi. Questa legge offrirà alla Re gione nuovi strumenti e sono orgogliosa di aver dato alla mia Regione questa possibilità. Non aspetteremo un giorno in più per usarli!”, conclude Carcano.

Tags:
mafiacriminalità organizzatasilvana carcano






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.