A- A+
Milano
Magenta, Lega nel caos. Fuori dalla giunta la salviniana Bonfiglio


Caos nella Lega a Magenta, città a ovest di Milano, al confine con la provincia di Novara, dove alle recenti Amministrative il Centrodestra ha stravinto eleggendo sindaco Chiara Calati.

A sorpresa dalla nascente giunta comunale resta fuori il segretario cittadino del Carroccio, Stefania Bonfiglio, seconda più votata in termini di preferenze e fedelissima del segretario federale Matteo Salvini. In giunta, alla Lega spettano due assessori, entrano Simone Gelli (il più votato) e Luca Aloi che quindi prende il posto che sarebbe dovuto andare alla Bonfiglio.

La decisione clamorosa è stata presa dai vertici provinciali della Lega e dal segretario del Ticino Gianbattista Fratus. Alla Bonfiglio viene preferito Luca Aloi, che a 24 anni - salvo ripensamenti - diventerà il più giovane assessore di Magenta. Quanto accaduto non è soltanto un fatto locale anche perché all'indomani dei ballottaggi e della vittoria lo stesso Salvini aveva assicurato il suo sostegno alla Bonfiglio qualora volesse entrare nell'esecutivo.

In campagna elettorale la Bonfiglio era stata sostenuta dai ‘salviniani’: Curzio Trezzani, Paolo Porta, Ricky Grittini e Fabrizio Cecchetti. Niente da fare, a Magenta ha prevalso la corrente anti-Salvini. Chissà se il segretario federale, impegnato a cercare un accordo con Berlusconi in vista delle elezioni politiche, troverà almeno cinque minuti per sistemare il ribaltone nella Lega di Magenta.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
magenta legamagentagiunta magenta legabonfiglio lega salvini magentabonfiglio lega magentagiunta lega magenta bonfiglio






A2A
A2A
i blog di affari
Ddl Zan affossato, la proposta liberticida coerente con il pensiero unico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro
Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
CasaebottegaJalisse


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.