A- A+
Milano
MEA, il Comune di Melegnano, i giovani

Grazie allo spirito di iniziativa, già dimostrato con la visita ad un Centro di Recupero della bergamasca, della professoressa Masoch e degli studenti della III C dell’Istituto Vincenzo Benini di Melegnano, MEA ha aperto i propri cancelli inaugurando un innovativo percorso di collaborazione con gli istituti superiori presenti in città.
Ad accogliere i ragazzi, oltre al Direttore e alla Responsabile del servizio igiene ambientale della società, erano presenti il vice Sindaco Rafaela Caputo e l’Assessore Lorenzo Pontiggia, entusiasti fin da principio dell’iniziativa e tra i primi sostenitori di una didattica “sul campo”: nulla mai toglierà ai testi scolastici il loro valore pedagogico, ma leggere una pagina sulle modalità della raccolta differenziata in senso lato, forse generico, nulla ha a che vedere con il camminare liberamente – in piena sicurezza – all’interno del Centro di Raccolta del proprio Comune, toccando con mano una realtà che ogni giorno viene percepita dai ragazzi solo all’esterno del nostro perimetro.
Lo sguardo attento e curioso ha mostrato una generazione, forse la prima, davvero pronta per un’etica del rispetto di uno dei più grandi beni dell’umanità: il nostro pianeta. È un pianeta affaticato, stanco, ma che osservato attraverso gli occhi di questi giovani mostra di avere ancora moltissimo potenziale, un potenziale umano che si riversa in una consapevolezza che fino a pochi anni fa era difficile prevedere e che in questa visita è stata percepita da molti degli adulti presenti che hanno ascoltato, risposto, dialogato con i giovani ai quali domani affideremo il mondo e che hanno la capacità di comprendere che gettare un involucro al posto giusto non solo non è tempo sprecato, ma anzi è uno dei tanti modi attraverso i quali affermare la propria intelligenza. Sono ragazze e ragazzi, questi, che, gratificandoci con la loro presenza, ci fanno pensare che nel loro percorso di crescita non perderanno l’entusiasmo e crederanno sempre che nessun gesto è piccolo, ma che ogni piccolo gesto è indispensabile, come quello, ad esempio, di non sprecare una risorsa esauribile e preziosa come l’alluminio, il cui riciclo è l’unico rimedio al procrastinare il più in là nel tempo la difficoltà nel reperirlo.
In sintesi, questa scolaresca, per l’attenzione a tutto ciò che le è stato illustrato, ha suscitato negli adulti presenti ammirazione e ben riposte speranze per il futuro.

Segreteria di Presidenza e Direzione
Ufficio Comunicazione

Tags:
meamelegnanogiovaniaccordo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.