A- A+
Milano
Milano 2021, Bernardo: "Sala non è il sindaco che ci aspettavamo"
Luca Bernardo

Milano 2021, Bernardo: "Sala non è il sindaco che ci aspettavamo"

Giuseppe Sala "non e' il sindaco che ci aspettavamo, certamente in 5 anni qualcosa e' stato fatto" ma rispetto alla "citta' del futuro che si era immaginata il centrodestra, penso alle grandi opere, alle metropolitane e tanto altro", l'attuale sindaco di Milano "non mi ha convinto". Lo ha detto Luca Bernardo, candidato del centrodestra alle prossime comunali di Milano intervenendo questa mattina a Radio24. "Non mi sarei candidato se lo ritenessi un buon sindaco", ha aggiunto Bernardo, ricordando che intende fare una campagna elettorale "non urlata, non di insulti, ma di rispetto sempre della persona".

“Non ho mai detto di eliminare le piste ciclabili, ma non sono per il 'green' alla moda”. Così il candidato sindaco del centrodestra. Bernardo ha evidenziato l’aumento di incidenti che coinvolgono bici e monopattini e “la qualita’ dell’aria non mi pare migliorata”. “Le cose vanno migliorare e ripensate ascoltando il cittadino, il commerciante, il residente: immaginiamo Bueons aires o Porta nuova, dov c’e’ il mio ospedale, l’altro giorno un’ambulanza è rimasta bloccata per come sono state disegnate” le piste ciclabili, quindi bisogna “spostarle e ridisegnarle”: “Ripensiamole – ha aggiunto - nel rispetto dei soldi pubblici spesi”.

Alla domanda se l’essere un candidato civico possa rappresentare un elemento di debolezza nella campagna elettorale, Luca Bernardo, candidato sindaco del centrodestra, intervistato stamani a 24 Mattino su Radio 24, risponde: “La cosa bella è la proposizione da parte della citta’, del sociale, del mondo della solidarieta’. Io mi sono impegnato sempre sulla centralita’ della persona e la sintesi dei partiti ha reso questa condizione molto forte su un candidato che arriva dalla città”.Tra i temi su cui interverrebbe se eletto sindaco, Bernardo ha detto: "Come medico e candidato sindaco mi si stringe il cuore quando vedo i senzatetto che dormono abbandonati, vittime dlla società. Non dormiro’ la notte, come fa il buon medico quando ha un paziente difficile. Non sono abituato a tagliare nastri ma a fare prevenione, cura e terapia". Bernardo ha poi parlato delle "case popolari" dove "vedo luci spente, cancelli aperti, spacciatori e tossicodipendenti".

Commenti
    Tags:
    luca bernardobeppe salamilano 2021elezioni milano






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Covid, la vita pubblica in mano ai medici
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Draghi auspica stabilità. E lancia il patto sociale per la crescita duratura
    "Il fronte giustizialista ha creato problemi alle istituzioni"


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.