A- A+
Milano
Milano, 33enne preso a sprangate a Villapizzone e lasciato in fin di vita

Milano, 33enne preso a sprangate a Villapizzone: è grave

Un uomo di 33 anni è finito in ospedale nella notte dopo essere stato aggredito nel quartiere Villapizzone, a nord ovest di Milano. Sarebbe stato preso a sprangate. Secondo quanto riferisce Areu, Azienda regionale emergenza urgenza, è successo verso le 22.50 all'interno del civico 16 di via Jacopino da Tradate, poco distante da piazza Prealpi. Il 33enne, soccorso dal 118 prima con segnalazione di codice giallo e poi in rosso, è ricoverato al San Carlo. 

L'uomo, un italiano pregiudicato, è stato trovato dagli uomini dell'Arma in un lago di sangue nel giardino condominiale del civico 16 di via Jacopino da Tradate. La fidanzata 33enne, che ha chiamato i soccorsi,  ha raccontato di aver accompagnato l'uomo in macchina a salutare degli amici. Lei è rimasta nell'auto, lui è sceso ed è entrato nel condominio. Poco dopo la fidanzata ha sentito urlare e ha visto tre ragazzi uscire dal palazzo. Non vedendo arrivare il fidanzato, si è preoccupata ed è scesa dalla macchina, entrando nel cortile e trovandolo a terra sporco di sangue e privo di conoscenza. Sul caso indagano i carabinieri.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    milanovillapizzone






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    La CGIL è la stampella dei padroni
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.