A- A+
Milano
Milano: Comune e Assolombarda promuovono il lavoro di vicinato

Milano: Comune e Assolombarda promuovono il lavoro di vicinato

Milano – Prosegue l’impegno dell’Amministrazione comunale per l’attuazione di proposte operative orientate al decongestionamento del trasporto pubblico, alla desincronizzazione degli orari e a una migliore organizzazione dei tempi della città e dei luoghi di lavoro a causa delle nuove necessità imposte dall’emergenza Covid.

È stato sottoscritto oggi dall’assessora alle Politiche per il Lavoro, Attività Produttive e Commercio Cristina TajaniRenato Galliano, Direttore Economia Urbana e Lavoro del Comune, con la Presidente della Milano Smart City Alliance Gioia Ghezzi e il Direttore Generale di Assolombarda Alessandro Scarabelli, l’accordo di collaborazione tra il Comune di Milano e Fondazione Assolombarda per la messa a disposizione di sedi di lavoro private da destinare al Lavoro Agile per i dipendenti dell’Amministrazione.

Il protocollo è stato firmato alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando, in occasione della sua visita in città per incontrare i diversi protagonisti del lavoro e del mondo produttivo. “Dopo un lungo anno in cui il lavoro da remoto ha implicato il confinamento domestico dovuto al Covid-19 – ha dichiarato l’assessora Tajani –, con il nuovo Piano Operativo per il Lavoro Agile (POLA) facciamo un significativo passo avanti in favore dei lavoratori e di una migliore organizzazione dei tempi della città. Grazie alla sottoscrizione di questo protocollo e alla collaborazione con le aziende di Assolombarda che metteranno a disposizione dei dipendenti del Comune i loro spazi attrezzati, potremmo raggiungere un triplice obbiettivo: decongestionare il trasporto pubblico limitando i trasferimenti periferia-centro, migliorare la conciliazione vita-lavoro risparmiando tempo ed emissioni inquinanti; favorire la vitalità dei quartieri contribuendo così a sviluppare una reale città policentrica e inclusiva”.

“Con la sigla di questo accordo vogliamo dare un segnale concreto della capacità del pubblico-privato di fare sistema a vantaggio del territorio e della comunità – ha dichiarato Gioia Ghezzi, Vicepresidente di Assolombarda e Presidente della Milano Smart City Alliance –. Si tratta di un’iniziativa pilota che, al momento, coinvolge i dipendenti del Comune di Milano e che auspichiamo possa presto coinvolgere tante altre realtà per creare una vera e propria community di imprese che condividono questo nuovo approccio al lavoro agile attraverso spazi condivisi di smartworking. Un approccio innovativo che ha impatti positivi sulla sostenibilità ambientale e sul miglioramento della qualità della vita dei lavoratori”.

Tra i diversi obbiettivi perseguiti dal protocollo, inerenti la ricerca e lo sviluppo di soluzioni innovative e tecnologicamente avanzate coerenti con lo sviluppo di una Smart City a vantaggio dei lavoratori, del mondo delle imprese e delle Pubbliche Amministrazioni spicca la realizzazione in via sperimentale del progetto “Smart Working Community”, con  l’obiettivo di identificare e rendere disponibili spazi lavorativi in cui ospitare dipendenti delle imprese aderenti alla community e dipendenti del Comune di Milano al fine di diminuire gli spostamenti casa-lavoro, favorire una migliore conciliazione vita-lavoro e limitare le possibilità di esposizione al contagio.

La costituzione del progetto “Smart Working Community” si pone in continuità con la volontà del Comune e degli stakeholder pubblici e privati di ridisegnare una “città a 15 minuti” capace di valorizzare non solo le realtà e i servizi presenti nei diversi quartieri ma, soprattutto, rispondere ai cambiamenti imposti dalla pandemia come il lavoro da remoto. Un cambiamento, quello del lavoro da remoto, che ha coinvolto persone, spazi, cultura manageriale e strumenti necessari per la prestazione lavorativa. Un percorso di trasformazione profonda dell’organizzazione del lavoro che ha richiesto importanti investimenti in tecnologia e innovazione per connettere persone, spazi e gruppi di lavoro, unitamente ad approcci strategici che facciano leva anche su iniziative congiunte e sulla collaborazione tra Amministrazione e mondo del privato. La sperimentazione del progetto si protrarrà sino al 31 dicembre 2021 e non comporterà nessun onere per il Comune di Milano.

Incontro a Palazzo Marino tra Orlando e Sala

Orlando ha poi incontrato a Palazzo Marino il sindaco di Milano  Giuseppe Sala. Nel colloquio Sindaco e Ministro hanno affrontato vari argomenti legati alla ripresa post pandemia soffermandosi in particolare sul tema dell’occupazione, e su quali interventi si stanno mettendo in atto a Milano nell'immediato e per il futuro.

“Milano rappresenta un test importante per tutto il Paese - ha detto il Sindaco Sala - e con il Ministro ci siamo confrontati sulle problematiche di gestione delle richieste e delle offerte di lavoro nella nostra città. Durante il nostro incontro si è parlato ovviamente anche di Recovery Plan e di impiego delle risorse che saranno messe a disposizione per progetti destinati a creare nuovi posti di lavoro e non utilizzati come semplici sussidi”.

Due sono stati i progetti portati all’attenzione del Ministro Orlando: il primo ha riguardato la formazione di ragazzi e ragazze socialmente fragili presso il nuovo laboratorio di cucina del Centro San Giusto per la Formazione e per il lavoro, gestito dall’Amministrazione, inaugurato in mattinata dallo stesso Orlando.

Il secondo ha riguardato il cosiddetto "lavoro di vicinato" e la creazione di una “Smart Working Community”. Comune di Milano e Fondazione Assolombarda hanno firmato oggi un accordo al fine di identificare e rendere disponibili spazi lavorativi in cui ospitare dipendenti delle imprese aderenti alla community e dipendenti del Comune di Milano al fine di diminuire gli spostamenti casa-lavoro, favorire una migliore conciliazione vita-lavoro e limitare le possibilità di esposizione al contagio. Tutto ciò si pone in continuità con la volontà del Comune e degli stakeholder pubblici e privati di ridisegnare una “città a 15 minuti”.

Commenti
    Tags:
    lavoro di vicinatocomune di milanoassolombarda







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Covid, in autunno torneranno le restrizioni. E sarà caccia dei non vaccinati
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Sistemi di raccomandazione in retail ed education con aKite e SocialThingum
    di Francesco Epifania
    Cav in campo per le Comunali: "Con Salvini intesa su tutto"


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.