A- A+
Milano
Milano, cresce il disagio giovanile. Sala: "Aumento dei casi trattati"
Pandemia e salute mentale dei giovani

Milano, cresce il disagio giovanile. Sala: "Aumento dei casi trattati"

Stando al monitoraggio del Comune, attraverso il servizio AccogliMi, "tra aprile e dicembre 2022, 1.762 sono stati i contatti attivati, 185 i casi accolti e c'e' stata una progressione considerevole dei casi accolti nell'ultima parte dell'anno". A dirlo è il sindaco Giuseppe Sala nel suo podcast mattutino "Buongiorno Milano". In piu', riportando dati gia' noti, sono stati attivati 21 gruppi nelle scuole o nei centri di aggregazione del territorio per un totale di 250 ragazzi partecipanti.

Il sindaco: "Ben 47 casi su 185 fanno riferimento alla difficolta' di gestione delle relazioni coi coetanei"

Gli adolescenti di sesso femminile - prosegue il sindaco - rappresentano il 60% dei contatti e hanno in media 16 anni, i maschi invece hanno in media 17 anni". Per quanto riguarda i bisogni espressi, "ben 47 casi su 185 fanno riferimento alla difficolta' di gestione delle relazioni coi coetanei, sia a scuola che fuori. A queste si aggiungono altre due problematiche principali, probabilmente legate al periodo pandemico e alle rigide regole di vita imposte: il ritiro sociale e la conflittualita' con i genitori".

Sala: "Continueremo a lavorare, per non disperdere la consapevolezza del problema acquisita faticosamente durante il periodo pandemico"

Ma c'e' un dato, secondo Sala, che "rivela piu' di altri quanto sia importante avere servizi piu' vicini agli adolescenti e alle loro famiglie". Se infatti "su 10 richieste, 8 provengono da famiglie che non sono attualmente aiutate da altre strutture", segue allora l'evidenza della "necessita' di una cura del disagio piu' vicina alle persone e alla loro sofferenza". "E' oggi sotto gli occhi di tutti come la pandemia abbia aggravato i problemi che riguardano il percorso di vita degli adolescenti - riflette - difficoltà che possono sfociare in patologie, aggravate anche dalla carenza di interventi tempestive" e "dal generale allontanamento delle strutture sanitarie dalla vita dei quartieri". Cio' rappresenta "un pericolo per tutta la comunita'", su cui promette: "Noi continueremo a lavorare, per non disperdere la consapevolezza del problema acquisita faticosamente durante il periodo pandemico e capitalizzare quanto abbiamo imparato in questi tre anni, in modo che le sofferenze dei nostri ragazzi non siano state vane".

AccogliMi, il progetto di ascolto e accompagnamento del Comune di Milano per adolescenti tra i 14 e i 18 anni

AccogliMi e' un progetto di ascolto e accompagnamento del Comune di Milano per adolescenti tra i 14 e i 18 anni. Integrato e gratuito, risponde a un numero verde e ha l'obiettivo di impedire la cronicizzazione del disagio. Si rivolge a un potenziale bacino di 60mila persone, tanti sono i milanesi che afferiscono a questa fascia di eta'. Il comune svolge un ruolo di regia, orientando famiglie e ragazzi verso i servizi territoriali piu' adeguati, in raccordo anche con Ats ed enti del terzo settore. Sono impiegati al momento 40 operatori tra psicologi, psicoterapeuti, educatori, pedagogisti e mediatori culturali.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
aumento casibeppe saladisagio giovanilemilano







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.