A- A+
Milano
Milano ha voglia d'estate: piscine aperte dal 2 giugno
Milano piscina Argelati

Per festeggiare l’arrivo dell’estate aprono già oggi i cancelli piscine scoperte Argelati, Lido, Romano e Scarioni. I centri balneari Argelati, Lido, Romano e Scarioni saranno aperti da sabato 6 giugno, mentre le vasche esterne della Cardellino, del Saini e della Sant’Abbondio apriranno domenica 7 giugno. Tutti gli impianti rimarranno aperti sino al 30 agosto e, per dare la possibilità a chi rimarrà a Milano per il ponte di godere di un primo assaggio d’estate, Milanosport ha organizzato per il 2 giugno un’apertura straordinaria dei centri balneari Argelati, Lido, Romano e Scarioni.

Per dare la possibilità ai cittadini di godere dell’intera giornata di sole da quest’anno la durata dei ticket d’ingresso è stata prorogata dalle precedenti 4 ore alla giornata intera. Il tagliando d’ingresso intero costerà 7€ durante la settimana e 8€ nei weekend, mentre il tagliando ridotto 5€ infrasettimanalmente e 6€ nei fine settimana. Per agevolare le famiglie l’ingresso gratuito è stato esteso ai bambini al di sotto dei 5 anni di età (lo scorso anno era fino ai 3 anni) e da quest’anno sarà in vigore uno speciale tariffa famiglia: per tutti i bambini tra i 5 e i 12 anni che accederanno a piscine scoperte e centri balneari, accompagnati da due adulti paganti la tariffa intera, il costo del tagliando sarà di soli 2€ (invece che 5€ durante la settimana e 6€ nei weekend). Oltre a recarsi nei centri balneari e nelle vasche esterne Milanosport, i cittadini che vorranno abbronzarsi in città potranno approfittare dei solarium delle piscine Arioli, Cantù, De Marchi, Mincio, Murat, Procida, Solari e Suzzani. A questi si aggiunge il solarium della piscina Cozzi che, allestito sul tetto dell’edificio, offre a tutti i cittadini che frequentano il tempio del nuoto meneghino l’opportunità di prendere il sole a pochi passi dal centro di Milano.

Altra novità del 2015 è il solarium sempre gratuito, anche durante i weekend. “L’offerta pubblica di Milanosport - dichiara l’assessora Chiara Bisconti - si conferma di fondamentale importanza per la città e resta nettamente concorrenziale rispetto ai privati. In questi anni abbiamo ridotto i costi e migliorato il servizio. Continueremo in questa direzione. Il nuovo piano tariffario viene incontro alle esigenze delle famiglie e dei più piccoli. Anche per questa estate le piscine pubbliche rimarranno un punto di riferimento fondamentale per il tempo libero dei milanesi”. “Come ogni anno Milanosport è pronta per l’appuntamento con l’estate – afferma Pierfrancesco Barletta, presidente di Milanosport – le esperienze e i dati raccolti negli ultimi anni ci hanno permesso di studiare e offrire un servizio sempre più adeguato alle esigenze e caratteristiche dei nostri fruitori con l’obiettivo di garantire tariffe e orari che facilitino e invogliano i cittadini a passare dei momenti felici nei centri balneari della nostra città. Le nostre piscine ormai da alcuni anni, grazie alla presenza capillare in ogni zona della città e ad un offerta di corsi e servizi sempre più ampia e di qualità, sono per i milanesi un punto di riferimento sia per chi vuole svolgere attività fisica quotidiana sia per chi vuole rilassarsi e passare il tempo con amici e famiglia”.

Tags:
chiara biscontipiscine






A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.