A- A+
Milano
Milano, Sangalli e Tajani accendono le luminarie in Buenos Aires
Carlo Sangalli

Milano, Sangalli e Tajani accendono le luminarie in Buenos Aires

Oggi alle ore 19, in piazza Oberdan angolo Corso Buenos Aires, l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività Produttive e Commercio, Cristina Tajani, con il Presidente di Confcommercio Milano, Carlo Sangalli e Gabriel Meghnagi, Presidente Ascobaires e rete associativa vie Confcommercio Milano, accenderà le luminarie di corso Buenos Aires, dei Caselli Daziari di Porta Venezia e corso Venezia omaggiate alla città da Liu Jo.

Si tratta, per Sangalli, di una delle prime uscite dopo la pubblicazione delle accuse di molestie sessuali mossegli dall'ex segretaria e le richieste di fare un passo indietro arrivate da tre vicepresidenti di Confcommercio. Del resto, Sangalli non solo non si è dimesso respingendo al mittente le accuse e parlando di "accuse infamanti". Ma il Consiglio generale riunitosi due settimane fa ha invece approvato, con il 90% di 'si'', la revoca del Direttore Generale Carlo Rivolta, coinvolto nella vicenda sulle accuse di molestie sollevate nei confronti di Sangalli dalla sua ex segretaria Giovanna Venturini nella veste di grande accusatore del presidente.    

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    corso buenos airescarlo sangalli






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Ddl Zan, e se un ragazzo dicesse di essere un coccodrillo?
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Ddl Zan affossato, la proposta liberticida coerente con il pensiero unico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
    di Maurizio De Caro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.