A- A+
Milano
Milano si candida per ospitare la conferenza mondiale sul clima Cop 26
Foto: LaPresse

Milano si candida per ospitare la conferenza mondiale sul clima Cop 26

Milano sara' la citta' candidata per l'Italia a ospitare la Conferenza mondiale sul clima Cop 26. L'annuncio dato questa mattina dal ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, e' stato commentato con favore dal M5s lombardo. "L'annuncio del Ministro Costa ci riempie di orgoglio - afferma il consigliere regionale Massimo De Rosa - ospitare la Conferenza mondiale sul clima del 2020 a Milano e' un'occasione che non possiamo lasciarci sfuggire. Consentira' all'Italia e alla Lombardia di essere al centro del mondo nel dibattito sul cambiamento climatico. Avra' anche ricadute positive sui nostri territori: la Lombardia e' tra le regioni piu' inquinate d'Europa e ha bisogno di un confronto aperto su questi temi e di mettere in campo strategie efficaci per la lotta all'inquinamento e contro la perdita di suoli, acque e biodiversita'. Noi siamo pronti e lavoreremo con il Ministero per fare in modo che Milano e la Regione Lombardia siano da traino, e da esempio, nel rinnovato impegno del Governo del cambiamento per le politiche ambientali".

La decisione sul luogo in cui si svolgera' la Cop 26, gia' programmata per il novembre 2020 dall'UNFCCC (United Nations Framework Convention on Climate Change), la Convenzione quadro sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite, sara' presa nei prossimi mesi. Le occasioni sono due: la conferenza sul cambiamento climatico di Bonn, fra il 17 e il 27 giugno, e la Cop 25, l'appuntamento previsto a Santiago (Cile) per il prossimo dicembre. Oltre all'Italia, per il 2020 si e' candidato il Regno Unito.

"Valutiamo positivamente le parole del Ministro dell'Ambiente che oggi ha confermato la candidatura di Milano come sede della Conferenza mondiale sul cambiamento climatico Cop 26 del 2020". E' il commento del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana e dell'assessore regionale all'Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, alle dichiarazioni odierne del Ministro. "La candidatura di Milano - hanno affermato il presidente e l'assessore - e' quella giusta per rappresentare l'Italia. Anche il Consiglio regionale lo aveva chiesto all'unanimita' e in questi mesi come Regione ci siamo attivati per evidenziare l'opportunita' di questa candidatura". "La notizia - ha concluso Cattaneo - non mi sorprende perche' con il ministro ne avevamo gia' discusso a Roma all'incontro del 2 maggio. C'e' dunque un forte sostegno da parte della Lombardia e speriamo che anche il governo prosegua in questo impegno".

Commenti
    Tags:
    conferenza mondiale climamilanocop 26









    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Da Xi a Renzi, se i nostri politici ignorano l’arte della negoziazione
    Di Ernesto Vergani
    Fnsi, Alg e famiglia Minotti. Assegnati i Premi giornalistici Rossella Minotti
    Redazione Trendiest News
    Come difendere e migliorare il valore economico dell'immagine virtuale
    di Gian Paolo Valcavi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.