A- A+
Milano
Milano, tre ragazzini suicidi il giorno del ritorno a scuola

Milano, tre ragazzini suicidi il giorno del ritorno a scuola

Due suicidi e un tentato suicidio a Milano e provincia. Protagonisti tre adolescenti: una giornata tragica, quella di lunedì, probabilmente non una coincidenza che si sia trattato del giorno del rientro a scuola. Il primo lutto a Bollate, con una ragazzina precipitata dal balcone al settimo piano dell'appartamento in cui viveva con i genitori.

Poco meno di un'ora dopo, un'altra tragedia, in zona Cenisio a Milano. Una ragazzina che proprio lunedì avrebbe dovuto iniziare la seconda media è caduta dalla finestra di casa, al cui interno c'erano i familiari. Lotta per la vita al Niguarda. Nel pomeriggio, un altro dramma, in un appartamento in zona Comasina. Un coetaneo della ragazzina di Bollate, di origine straniera è precipitato dal balcone al 12esimo piano del condominio in cui abitava ed è morto praticamente sul colpo.

I tre casi sono stati tutti segnalati alla procura dei minori del tribunale di Milano, che al momento non è ancora riuscita ad accertare le motivazioni che possano aver spinto i giovani al tragico gesto.  Fra i ragazzi non risultano collegamenti evidenti e la vicinanza temporale fra le tre tragedie sarebbe soltanto un'assurda coincidenza.

Il ministro Bianchi: "Coincidenza molto grave"

"C'e' da ricostruire un senso della vita in molte generazioni, non solo dei ragazzi ma anche di adulti e anziani. E' la vera sfida che abbiamo davanti con la scuola che si riapre". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, commentando i due casi di suicidi avvenuti a Milano e nell'hinterland. "Non so se e' collegabile che dei ragazzi si sono tolti la vita nel giorno di apertura delle scuole, mi sembra in ogni caso una coincidenza molto grave - ha osservato Bianchi, ospite di Porta a Porta -. I ragazzi hanno vissuto un periodo di grande sbandamento e non e' un problema di Dad, non diamo tutta la colpa alla Dad e al Covid". Guardi quella famiglia - ha detto il ministro a Bruno Vespa, riferendosi a una famiglia marchigiana che in trasmissione ha raccontato le difficolta' della Dad con tre figli -: non so se queste sono le condizioni in cui vivono tutti i ragazzi. Vorrei che il nostro Paese possa riprendere una vita in cui il senso della vita viene condiviso in famiglia. Dobbiamo essere vicinissimi ai ragazzi, alle famiglie di quei ragazzi va tutto il mio affetto di padre".

Commenti
    Tags:
    milanosuicidistudenti suicidiscuola






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Lilli Gruber: ‘’I giornalisti di oggi si credono degli eroi"
    Mariagloria Fontana
    Morisi, la Bestia e la gogna. "È la stampa bellezza..." ma coi social peggio
    L'opinione di Maurizio De Caro
    Green Pass, Schilirò sarà ricordata nella lista di donne e uomini liberi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.