A- A+
Milano
Mind, maggiori poteri ad Arexpo. Pd: "Ok ma trasparenza"
Mind

Mind, maggiori poteri ad Arexpo. Pd: "Ok ma trasparenza"

Mind, anche il gruppo regionale del Pd ha votato in consiglio a favore del conferimento dei poteri di stazione appaltante ad Arexpo dopo l’accoglimento di un ordine del giorno firmato proprio dai dem a garanzia della massima trasparenza e correttezza, anche attraverso un rapporto stretto con Anac. Il provvedimento è passato con 63 voti favorevoli, nessun contrario e dieci astenuti. 

“Il nostro sostegno a Mind è convinto – dichiara il capogruppo Pd Fabio Pizzul - e lo dimostriamo anche con il voto favorevole al conferimento di maggiori poteri ad Arexpo nonostante i dubbi, che rimangono, per come la giunta regionale ha gestito questo passaggio. Alla Regione chiediamo di mantenere l’impegno per lo sviluppo di un progetto strategico per la ricerca in Italia, e auspichiamo che i prossimi passaggi siano improntati a maggior chiarezza e rigore, come abbiamo sottolineato anche con il nostro ordine del giorno, approvato dall’Aula. Ci chiediamo ora quali saranno le intenzioni del nuovo governo, se confermerà l’impegno dei governi precedenti o farà prevalere logiche diverse. Il mancato sostegno a Mind sarebbe un brutto segnale per la Lombardia.”

L'assessore Fabio Altitonante è entrato nel merito di quanto approvato in consiglio oggi: "La legge regionale approvata oggi in Consiglio regionale costituisce un tassello importante, perche' ora tanti progetti innovativi potranno partire in modo rapido e semplice".

CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA - Con il provvedimento si attribuisce alla realta' milanese la possibilita' di svolgere attivita' di centrale unica di committenza, diventando vero coordinatore tra i progetti di sviluppo pubblici e privati che interesseranno la zona che ha ospita la rassegna internazionale.

ISTITUZIONI FANNO SQUADRA - "La legge consentira' ad Arexpo - ha chiarito il sottosegretario - di supportare lo sviluppo dello Human Technopole, come funzione appaltante, in modo da evitare duplicazioni di funzioni e costi. Si tratta di un ruolo gia' svolto con la gara internazionale per lo sviluppo e la progettazione dell'area, vinto da Lendlease. In sostanza - ha sottolineato -, abbiamo definito un modello organizzativo, dove le istituzioni fanno squadra".

AREA VIVE GRAZIE A REGIONE LOMBARDIA - Nell'occasione, Fabio Altitonante ha ricordato come "Regione Lombardia, al termine di Expo, ebbe da subito l'intuizione, investendo 50 milioni di euro, di continuare a far vivere un'area, che altrimenti sarebbe diventata dismessa, o peggio, un enorme hub per migranti. Oggi c'e' una nuova visione di sviluppo per l'Italia. In questo quadro, Mind si pone come il piu' grande progetto innovativo d'Europa. Si basa su tre pilastri: lo Human Technopole, l'Irccs Galeazzi e il Campus dell'Universita' Statale e ha l'ambizione di diventare un polo attrattivo per imprese internazionali e un incubatore per start up".

Tags:
mindarexpofabio pizzul










UNA RETI
A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Giampaolo Giorgio Berni Ferretti presenta il suo libro MILANOVENTUNOPUNTOZERO
Paolo Brambilla - Trendiest
Covid, serietà? Non è la prerogativa che più si può predicare degli italiani
Carlo Curti Gialdino, Diritto diplomatico-consolare internazionale ed europeo
Paolo Brambilla - Trendiest


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.