A- A+
Milano
Monza, minaccia la ex con pistola. E le spacca il naso: arrestato

Monza, minaccia la ex con pistola. E le spacca il naso: arrestato

Era latitante da diversi giorni il 38enne marocchino senza fissa dimora, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona e spaccio di stupefacenti quando, mentre camminava a piedi in via Massimo D’Azeglio di Seregno, in provincia di Monza Brianza, ha incrociato sul marciapiede due carabinieri fuori servizio che lo hanno riconosciuto.

Su di lui pendeva una condanna a un anno e due mesi emessa dal Tribunale di Milano per i reati di lesioni personali aggravate

Su di lui pendeva una condanna a un anno e due mesi emessa dal Tribunale di Milano per i reati di lesioni personali aggravate e atti persecutori commessi tra il 2021 e il 2022 nei confronti della ex compagna e culminati nel mese di maggio di un anno fa quando, nel tentativo di approcciare la donna fuori da un locale del capoluogo meneghino. In quell’occasione il 38enne, dopo aver minacciato la ex compagna mostrando una pistola, l’aveva aggredita sferrandole ripetuti pugni al volto che le avevano causato la frattura delle ossa nasali e varie lesioni multiple sul volto per le quali era stata dimessa dall’ospedale con trenta giorni di prognosi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
arrestatominaccemonzanasopistola







Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.