A- A+
Milano
Morto in gita, l'avvocato: "Forse già senza vita prima della caduta"
domenico maurantonio

Ad oltre un mese di distanza dalla tragica morte di Domenico Maurantonio, studente padovano precipitato dal quinto piano dell'hotel di Milano in cui alloggiava assieme ai suoi compagni di classe per una gita ad Expo, ancora molti sono i punti oscuri. E gli accertamenti extragiudiziali che ha avviato Eraldo Stefani, legale dei genitori del ragazzo, assieme ad alcune sue congetture su quanto accaduto, sembrano destinate ad aumentare, invece che ridurre, i dubbi. La raccolta di ulteriori elementi tra le camere dell'albergo è avvenuta con l'intenzione di giungere ad una "completa ricostruzione della distribuzione dei compagni". Sarebbero inoltre emerse nuove tracce di feci riconducibili a Maurantonio all'esterno della finestra. "Allo stato - argomenta il legale - l'unica certezza è che Domenico non si è suicidato ma serve fare chiarezza perche troppe voci e indiscrezioni stanno girando senza che si abbia l'autentica percezione del caso". Ma l'avvocato ha anche aggiunto: "Mi rendo conto che l'ipotesi possa sembrare inquietante, ma al momento non si può escludere che qualcuno abbia usato il telefono di Domenico dopo la sua morte. così come non possiamo affermare con assoluta certezza nemmeno che il ragazzo fosse vivo nel momento in cui è caduto dalla finestra".

Tags:
domenico maurantonioeraldo stefani







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.