A- A+
Milano
Muore da clochard a Milano, ma aveva 100mila euro sul conto in banca
Clochard

Muore da clochard a Milano, ma aveva 100mila euro sul conto in banca

E' morto da clochard per il freddo e altre patologie, in un capanno fatto di teli e cartoni alla stazione di Porta Garibaldi a Milano. Ma il 75enne Umberto Quintino Diaco, il cui corpo è stato trovato nel pomeriggio di giovedì, aveva sui propri conti bancari oltre 100mila euro, 19mila euro di titoli azionari e una pensione da 750 euro al mese in Germania. Sono le sorprendenti rivelazioni del Corriere. Secondo il quotidiano, il senzatetto possedeva anche una casa in Calabria e due furgoni intestati, con l'assicurazione pagata. Addosso aveva 1.235 euro in contanti. Per la sua famiglia aveva deciso di diventare un 'fantasma', per sempre. Sembra avesse lasciato la casa di origine a 17 anni senza mai fare ritorno. E si era sempre rifiutato di farsi aiutare dagli operatori della Caritas, ai quali aveva chiesto solo una casella postale. Dalla quale gli agenti sono riusciti a risalire al denaro.

Commenti
    Tags:
    umberto quintino diacoclochardsenzatettoporta garibaldiconto in banca
    Loading...











    A2A
    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    L’evasione è reato ma pagare in contanti è libera scelta
    Mattarella offeso, critica o vilipendio? Schiavi di un'involuzione autoritaria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    In futuro ci cureranno robot DNA progettati in pochi minuti
    di Maurizio Garbati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.