A- A+
Milano
No Expo, per il giudice è dubbio che benzina trovata fosse per una molotov
"No deaf? No Expo"

Nelle motivazioni con le quali assolve un giovane tedesco 'no Expo' dall'accusa di detenzione di materiale esplosivo e porto d'armi, il giudice Stefano Corbetta scrive che "e' quantomeno dubbio che, per qualita' e per quantita', il materiale sequestrato a bordo dell'auto - ossia 5 litri di benzina, alcune bottiglie vuote di birra, carta assorbente, fosse concretamente idoneo alla costruzione di bombe molotov, come ipotizzato dalla pubblica accusa". Per il magistrato, non e' neppure certo che quel materiale fosse riconducibile all'imputato, fermato il 28 aprile dalla Digos che aveva trovato in un'auto del materiale ritenuto pericoloso in vista del corteo 'No Expo' del primo maggio.

"Se per la consumazione del reato - argomenta il giudice - e' irrilevante il conseguimento del fine, l'azione posta in essere dall'agente deve essere obiettivamente idonea a raggiungere 'il fine di attentare alla pubblica utilita'". Quanto all'accusa di detenzione di due bastoni, due chiavi inglesi e tre punteruoli, il giudice rileva che "non e' stato provato alcun contributo causale fornito dall'imputato alla detenzione del materiale sequestrato nell'auto" con targa tedesca che, stando a quanto riportato nelle motivazioni della sentenza, non era di sua proprieta' e si trovava nei pressi dell'abitazione in cui il ragazzo alloggiava con altri antagonisti. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
no expomilanogiudicetedescoassolto






A2A
A2A
i blog di affari
Parte dal Webinar la difesa dei contribuenti
SERVONO EUROPROGETTISTI, BANDI NEL DIGITALE E PER PROGETTI ECOSOSTENIBILI
Boschiero Cinzia
Green Pass, le manifestazioni pacifiche possono far cedere il regime sanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.