A- A+
Milano
'No Expo, sconfitti farabutti col Rolex': e l'azienda chiede una rettifica a Renzi

"Sconfitti i soliti farabutti col cappuccio e figli di papa' coi rolex": la battuta di Matteo Renzi dopo le devastazioni a Milano non è piaciuta alla Rolex, che oggi ha acquistato una pagina sui maggiori quotidiani italiani per pubblicare una lettera aperta dell’ad Gianpaolo Marini e dire che “all'indomani delle devastazioni avvenute a Milano" giornali e siti web "hanno riportato con ampio rilievo in virgolettato le Vostre dichiarazioni relative all'operato delle Forze dell'Ordine, ivi compreso il messaggio 'sconfitti i soliti farabutti col cappuccio e figli di papa' coi rolex'. Se personalmente, come cittadino di Milano nell'occasione non ho potuto che apprezzare il sacrificio e la dedizione delle forze dell'ordine, debbo invece, per la mia carica, esprimere profondo rincrescimento e disappunto per l'associazione delle vostre parole fra la condizione di 'distruttori di vetrine' ed il fatto di portare un orologio Rolex al polso". "Ho preso la libertà, dopo profonda riflessione - ha concluso l’Ad - di pubblicare la presente sulla stampa nazionale a doverosa autodifesa, nell'immediato, della reputazione del marchio e dell'immagine di Rolex. Confidando in una Vostra cortese rettifica".

Angelino Alfano chiude la diatriba con Rolex Italia: "Nessuna polemica. Era un modo, dopo le foto e i titoli sui giornali, per sottolineare una contraddizione e una incongruenza nella protesta", spiega. "Mi sorprende - aggiunge - che abbiano praticamente rifatto pubblicita'" alla vicenda.

Tags:
rolexno expomatteo renzigiampaolo marini







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.