A- A+
Milano
Nuovo stadio Milano, Malagò: "Nel 2026 serve impianto funzionante"

Nuovo stadio Milano, Malagò: "Nel 2026 serve impianto funzionante"

"Sono sempre stato molto chiaro che San Siro e' una cosa che riguarda l'amministrazione comunale, il sindaco di Milano Sala e le due societa' di Milan e Inter. Una cosa e' chiara che nel 2026 dobbiamo avere lo stadio pronto e funzionante con determinati parametri". Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malago' ieri al Foro Italico al termine della riunione della Giunta nazionale nel corso della quale e' stato deciso di assegnare il Collare d'oro ai due sindaci di Milano e Cortina, Giuseppe Sala e Giampietro Ghedina, nonche' ai due presidenti di Regione, Attilio Fontana (Lombardia) e Luca Zaia (Veneto).

I Collari d'Oro sono la massima onorificenza sportiva e saranno assegnati agli amministratori per il loro contributo nella vittoria della candidatura italiana alle Olimpiadi invernali del 2026. "E' un riconoscimento al loro impegno, ci hanno creduto e ci hanno messo la faccia", ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, al termine dei lavori della Giunta..

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    nuovo stadio milannuovo stadio internuovo stadio milanosan sirogiovanni malagòolimpiadi 2026 milano






    A2A
    A2A
    i blog di affari
    ETICA E GIORNALISMO, AIUTI EUROPEI PER REGIONI E CULTURA
    Boschiero Cinzia
    "Fermate il decreto": anche PIN scrive al Presidente della Repubblica
    Super Green Pass, arriva il giorno della discriminazione sotto forma di legge
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.