A- A+
Milano
Omicidio Giorgio Falcetto, l’ordine del gip: “Perizia psichiatrica sul killer”
Benedetto Bifronte e Giorgio Falcetto

Omicidio Giorgio Falcetto, l’ordine del gip: “Perizia psichiatrica sul killer”

Un perito medico legale dovrà verificare la capacità di intendere e di volere al momento dei fatti, la capacità di stare nel giudizio e la eventuale pericolosità sociale di Benedetto Bifronte, il 62enne che il 13 dicembre scorso ha colpito alla testa con un'accetta, all'esterno del pronto soccorso del Policlinico San Donato, nel Milanese, il medico Giorgio Falcetto, 76 anni, morto la sera del giorno dopo. Lo ha stabilito il gip di Milano Chiara Valori che oggi ha conferito l'incarico per la perizia anche per valutazioni sulla eventuale incompatibilità dell'uomo con la permanenza in carcere data la sua condizione psichica.

Accertamenti che hanno un termine di 30 giorni e che saranno discussi nell'udienza fissata per il 29 marzo

Accertamenti che hanno un termine di 30 giorni e che saranno discussi nell'udienza fissata per il 29 marzo. Stando all'ordinanza del gip che aveva convalidato il fermo per omicidio volontario nell'indagine dei carabinieri e disposto il carcere (si trova a San Vittore), Bifronte, difeso nel procedimento dall'avvocato Stefano Gerunda, è incapace di controllare i propri impulsi di aggressività, come dimostra anche il fatto che girava con un'accetta nel bagagliaio della sua auto. Macchina che aveva urtato quella del medico, un incidente da cui è scaturita una lite finita con l'omicidio. "Mi ha rovinato la vita", aveva detto il 62enne cercando di giustificarsi dopo il fermo, imputando al medico di avergli causato problemi di salute due anni prima e concludendo il suo racconto a verbale con questa frase: "Il medico che mi ha fatto le due flebo mi ha rovinato la vita".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giorgio falcettogipomicidioperizia psichiatrica






Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.