A- A+
Milano
Ortomercato, apertura settimanale flop. Sogemi: "Stop alla sperimentazione"

Interrotta la sperimentazione dell'apertura infrasettimanale al pubblico del mercato ortofrutticolo. Le ragioni sono illustrate da Sogemi stessa: "Come da accordi, dopo due mesi di sperimentazione Sogemi ha presentato in Commissione di Mercato, riunitasi in data 5 maggio 2015, i dati relativi agli accessi registrati nei giorni infrasettimanali di apertura al pubblico del Mercato Ortofrutticolo. Alla luce del fatto che i primi due mesi di sperimentazione dell’apertura infrasettimanale del mercato ortofrutticolo non hanno dato i risultati sperati, in termini di affluenza di pubblico e di punti vendita aperti, la Commissione di Mercato ha deciso all’unanimità di sospendere la sperimentazione dell’apertura al pubblico dell’ortomercato di Milano dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 12. La decisione, che sarà in vigore a partire da lunedì 11 maggio, contrariamente a quanto affermato dall’Associazione Grossisti Ortofrutticoli, non è stata presa da Sogemi né proposta da Sogemi".

"La decisione di aprire infrasettimanalmente in via sperimentale il mercato ortofrutticolo al pubblico era stata presa - spiega la società -, su proposta degli operatori, il 25 febbraio scorso dalla Commissione di Mercato, che riunisce i principali stakeholder dell’ortomercato (grossisti, dettaglianti, ambulanti, produttori agricoli e rappresentanti dell’amministrazione comunale). Resta invece valida la tradizionale apertura al pubblico del sabato, che sarà prorogata di un’ora. Il nuovo orario di apertura al pubblico di sabato sarà quindi dalle ore 9 alle ore 12. La scelta di prorogare di un’ora l’apertura è dovuta al fatto che il sabato continua a registrare ottime affluenze e rappresenta ormai da tempo un punto di riferimento per le famiglie milanesi che nel weekend vogliono approvvigionarsi di merce di qualità a prezzi contenuti.

TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO/ “Tutto e il contrario di tutto. Sono così le politiche messe in campo da questa amministrazione di sinistra che ormai sembra brancolare nel buio - questo il commento del coordinatore cittadino di Forza Italia Giulio Gallera -. Così a soli due mesi dalla decisione di aprire al pubblico il mercato ortofrutticolo, torna sui suoi passi e dice stop ai privati. E dire che l’assessore competente D’Alfonso, aveva pomposamente venduto la decisione come la grande occasione per valorizzare le eccellenze agroalimentari presenti sul territorio e rendere più efficiente l'intera filiera. È evidente che questa sinistra a Palazzo Marino non ha le idee molto chiare su come va amministrata una grande città come Milano. Siamo ancora agli esperimenti, peccato che i milanesi siano davvero stanchi dei loro tentativi goffi e azzardati”.

Tags:
sogemimercato ortofrutticoloortomercatogiulio gallera







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.