A- A+
Milano
Ospedale di Saronno: altri cinque casi di morte sospetta
Leonardo Cazzaniga e Lara Taroni

Altri cinque casi di morte sospetta all'ospedale di Saronno sono stati contestati al medico Leonardo Cazzaniga e alla sua assistente Laura Taroni, stando ai risultati delle indagini coordinate dalla procura di Busto Arsizio. I due gia' in carcere rispettivamente a Busto e a Como vedono cosi' aggravarsi la loro posizione per altri decessi avvenuti nel periodo di degenza nella struttura sanitaria, proprio contemporaneamente a quello in cui furono uccisi, stando alle accuse, Maria Rita Clerico' e Luciano Guerra, mamma e suocero della Taroni. Risale ad un anno fa l'arresto dei due amanti ma le indagini dei carabinieri di Saronno sono proseguite con ulteriori acquisizioni e testimonianze raccolte, oltre che grazie alle segnalazioni dei cittadini e all'avanzamento delle perizie informatiche arrivando a questi altri risultati. Secondo quanto si apprende i cinque nuovi casi sono avvenuti tra il 2011 e il 2013.

Tags:
ospedale di saronnolara taronileonardo cazzaniga
Loading...








A2A
A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
L’evasione è reato ma pagare in contanti è libera scelta
Mattarella offeso, critica o vilipendio? Schiavi di un'involuzione autoritaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
In futuro ci cureranno robot DNA progettati in pochi minuti
di Maurizio Garbati


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.